Genova, due secondini aggrediti a calci e pugni in carcere

Gli agenti della polizia penitenziaria sono stati aggrediti a calci e pugni nel reparto psichiatrico dell’ospedale San Martino di Genova da un detenuto del carcere di Marassi.

A darne notizia è il Sappe, il sindacato autonomo di polizia penitenziaria, che sottolinea come l’amministrazione “non faccia distinzione tra i normali detenuti e quelli con problemi psichiatrici con grave rischio per il personale operante”.

I due secondini, secondo quanto denuncia il Sappe, nonostante fossero stati feriti nell’aggressione, “non hanno potuto farsi medicare in quanto non potevano lasciare solo il detenuto all’interno del reparto ospedaliera”.

Lascia un commento