In scena a Potenza il magico mondo di Ophelandia

Si terrà oggi alle 20.30 presso il Teatro F. Stabile a Potenza lo spettacolo “Il Magico Mondo di Ophelandia” promosso dal Centro Socio-Educativo C.F. Ophelia di Potenza che avrà come protagonisti gli ospiti della struttura, affetti da problemi psichiatrici, i quali metteranno in scena una rivisitazione della favola di Biancaneve e i Sette Nani in chiave creativa e moderna, con riferimento alle tematiche ambientali. L’evento è inserito nella VI edizione di “Cantieri D’Arte” organizzato dal consorzio Teatri Uniti di Basilicata e riservato agli artisti emergenti e alle compagnie amatoriali.

Lo spettacolo è il risultato di un’attività progettuale che ha come obiettivo la promozione e il sostegno di occasioni di scambio e condivisione con l’ “esterno” affinché si inizi concretamente a parlare di inclusione sociale. Il progetto riabilitativo di teatroterapia vede infatti la collaborazione con realtà associative presenti sul territorio come l’associazione culturale Giocasogni e il Circolo Legambiente di Potenza “Ken Saro Wiwa”, con il quale sono in corso una serie di attività, dalla realizzazione di un orto presso l’area verde del Centro socio educativo alla partecipazione attiva al Gruppo d’acquisto solidale del Circolo. L’obiettivo perseguito in questi mesi di lavoro attraverso la partecipazione al laboratorio, è stato quello di consentire agli ospiti la possibilità di scoprire se stessi in uno spazio protetto, di ritrovare l’equilibrio tra il verbale e il non-verbale, di liberare i blocchi fisici ed energetici attraverso l’azione, il gesto, la parola e l’espressione di sentimenti e desideri repressi, di rafforzare l’autostima e la fiducia.

All’evento saranno presenti il dirigente responsabile del Dipartimento di Salute Mentale e il presidente del Circolo Legambiente di Potenza.

9 su 10 da parte di 34 recensori In scena a Potenza il magico mondo di Ophelandia In scena a Potenza il magico mondo di Ophelandia ultima modifica: 2015-04-29T02:37:39+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento