Firenze, il 3 maggio torna #DomenicalMuseo. Giornata dedicata al contemporaneo

Dal 2015 l’offerta di valorizzazione dei Musei Civici Fiorentini si allinea con l’iniziativa ministeriale #DomenicalMuseo, estendendo la gratuità a tutti i visitatori, e dedicando di mese in mese un focus particolare su uno dei musei del circuito civico (oltre a Palazzo Vecchio, il Museo Bardini, il Museo Novecento, la Cappella Brancacci, il complesso di Santa Maria Novella , la Fondazione Salvatore Romano, il Forte Belvedere).
La Domenica al Museo di maggio propone una giornata dedicata al contemporaneo; in occasione della mostra Human dell’artista Antony Gormley, il Forte Belvedere apre come ogni anno le sue porte ad uno dei massimi esponenti dell’arte contemporanea viventi. Il progetto espositivo vede per la prima volta riunite più di cento opere del maestro britannico nella più grande mostra mai realizzata dall’artista in uno spazio storico all’aperto.
Così come le visite guidate al Forte Belvedere anche al complesso delle Murate e al Museo Novecento le iniziative culturali propongono un’attenzione alla valorizzazione dell’arte del Novecento e degli spazi dedicati al contemporaneo della nostra città.
Si segnalano inoltre, come consuetudine, le visite guidate gratuite al Museo della Misericordia in piazza Duomo (su prenotazione h 15.15 e h16.30 – tel. 055-239393).
Anche la Fondazione Palazzo Strozzi aderisce alla giornata proponendo una visita guidata unica alle due mostre allestite in questo momento. La visita permetterà ai partecipanti di poter creare un percorso sulla scultura dall’antico al contemporaneo.
Potere e pathos. Bronzi del mondo ellenistico e Anche le sculture muoiono. Ore 15, durata 2h. Prenotazione obbligatoria.
Si ricorda che per tutte le visite guidate e le attività la prenotazione è obbligatoria. All’atto della prenotazione è possibile riservare un solo appuntamento nel corso della giornata per un massimo di 5 persone.

Alcune delle attività proposte prevedono il pagamento di un biglietto di 4 euro a persona. Le suddette attività saranno effettuate solo al raggiungimento di un minimo di 10 partecipanti.
Senza prenotazione sono gli *accessi ai Musei Civici Fiorentini, gratuiti per tutti.
Santa Maria Novella (orario 13/17), Museo Stefano Bardini (orario 11/17), Fondazione Salvatore Romano (orario 10/16), Museo Novecento (orario 9/19). Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine (ingressi per trenta persone ogni trenta minuti in orario 13.15/16.45, ultimo accesso ore 16.15). Le biglietterie chiudono un’ora prima dell’orario di chiusura.

*Gli accessi sono disponibili fino ad esaurimento posti per motivi di sicurezza.
**Il Museo di Palazzo Vecchio, la Torre di Arnolfo e gli scavi archeologici saranno eccezionalmente chiusi al pubblico.

Il programma è realizzato grazie al sostegno di Giotto Fila.

Informazioni e prenotazioni: da oggi a sabato dalle 9.30-13 e 14 -17 (servizio non attivo la domenica mattina). Tel 055-2768224 e 2768558. Mail info@muse.comune.fi.it. Sito web www.musefirenze.it

FORTE DI BELVEDERE (via San Leonardo, 1)

Visita al Forte Belvedere e alla mostra HUMAN
target: per tutti, a partire dai 10 anni
orari: 10.30-11.00-11.30-12.00-12.30-13.00 e 15.00-15.30-16.00-16.30-17.00-17.30
durata: 50’
La visita guidata consentirà di conoscere storia e vicende del Forte di San Giorgio in Belvedere nonché i caratteri della mostra HUMAN realizzata da uno dei massimi scultori contemporanei, Antony Gormley
Il progetto dell’artista prevede, la collocazione “attenta e giudiziosa” di più di cento figure umane in scala 1:1, che popoleranno le stanze interne della palazzina, i bastioni, le scalinate e le terrazze occupando tutti i lati del Belvedere, con il suo peculiare affaccio sulla città e le colline. Tra le opere in mostra la grande installazione Critical Mass, un “anti-monumento che evoca tutte le vittime del XX secolo”.

MUSEO NOVECENTO (piazza Santa Maria Novella)

Visita al Museo
target: per tutti, a partire dai 10 anni
orari: 15.00
durata: 1h15’
* Ingresso al museo gratuito, vista guidata € 4.00 cad. Le visite guidate si svolgeranno con un minimo di 10 partecipanti.
Le visite consentono di ripercorrere a ritroso il XX secolo individuando i movimenti, le poetiche e gli artisti che ne hanno segnato i decenni. A partire dalla Biennale di Venezia del 1988, intesa come primo riconoscimento dei giovani fiorentini De Lorenzo, Guaita e Catelani, il percorso ripropone le tensioni e gli ideali degli anni Settanta e Sessanta – con grandi opere quali la Superarchitettura di Archizoom e Adolfo Natalini o il Plurimo di Emilio Vedova – per poi addentrarsi negli anni centrali del Novecento, riccamente rappresentati grazie alle donazioni di importanti artisti e collezionisti (fra questi Alberto Della Ragione, all’interno della cui collezione spiccano capolavori di De Chirico, Sironi, Casorati, Depero, Morandi, Martini) e giungere fino all’alba del secolo, animata dalle prime pulsioni delle avanguardie internazionali

Opera d’arte Totale
target: per famiglie con bambini dagli 4 ai 7 anni
orari: 16.30
durata: 1h15’
* Ingresso al museo gratuito, vista guidata € 4.00 cad. Le visite guidate si svolgeranno con un minimo di 10 partecipanti.
Il percorso permette ai bambini più piccoli di avvicinarsi alle arti del Novecento con uno sguardo trasversale, partecipe e inclusivo. L’itinerario si concentra su alcune opere scelte, utili a cogliere lo spirito dinamico e dialettico che ha attraversato tutto il XX secolo mettendo in atto un ripensamento totale delle arti e delle loro possibili interazioni. L’installazione continua di Paolo Masi, le colorate architetture di Superstudio, il dipinto fatto di gesti e di colori di Emilio Vedova, le sculture di Martini, la moda d’alto stile di Pitti e gli esperimenti musicali di Grossi e di Chiari saranno l’occasione per un incontro multisensoriale con le arti. Nella seconda parte dell’attività i bambini, divisi in piccoli gruppi, si metteranno al lavoro per dare forma a una “opera d’arte totale” che riunisca la loro esperienza collettiva intrecciando i diversi linguaggi artistici.

COMPLESSO DELLE MURATE (piazza delle Murate)

Visita al complesso
target: per tutti, a partire dai 10 anni
orari: 10.00
durata: 1h
Le visite permettono di conoscere la storia del complesso delle Murate, dalla sua fondazione come convento femminile per le monache di clausura (murate) alla sua trasformazione in carcere nell’Ottocento fino al 1986, anno della riforma carceraria di Mario Gozzini. L’itinerario si snoda tra gli spazi del complesso per concludersi nel carcere duro, la zona detentiva più severa, all’interno del quale trova posto l’installazione Nuclei (vitali) di Valeria Muledda: un “cammeo” della produzione artistica che oggi caratterizza il luogo.

Voci del tempo
target: per famiglie con bambini dagli 8 ai 12 anni
orari: 11.30
durata: 1h
Che cosa significa essere privati del proprio tempo, dei propri luoghi e della propria liberta&768; della vita detentiva.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, il 3 maggio torna #DomenicalMuseo. Giornata dedicata al contemporaneo Firenze, il 3 maggio torna #DomenicalMuseo. Giornata dedicata al contemporaneo ultima modifica: 2015-04-28T02:28:59+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento