A ruota libera, pronta la prima guida di Milano per i turisti con disabilità motoria

Le bellezze, i tesori d’arte e gli scorci più suggestivi di Milano accessibili anche alle persone con disabilità. E’ stata presentata questa mattina a Palazzo Morando “Milano la città d’arte in sedia a rotelle”, la prima guida turistica dedicata al capoluogo lombardo espressamente pensata per i turisti con disabilità motoria. A illustrarne i contenuti e gli itinerari tra storia, arte e curiosità, gli assessori Franco D’Alfonso (Turismo),Pierfrancesco Majorino (Politiche Sociali) e Filippo Del Corno (Cultura), con Gianfranco Conti, Direttore Generale della Fondazione Cesare Serono ideatrice e finanziatrice del progetto.

“Una guida utile a scoprire i lati più suggestivi della città vissuti attraverso gli occhi e le necessità delle persone con disabilità motoria – commenta l’assessore al Turismo Franco D’Alfonso -. Questa guida, infatti, contiene tante informazioni utili a vivere la città in piena autonomia, grazie per esempio alle indicazioni sulla dimensione degli ascensori e alla pendenza delle pedane”.

“La nostra Milano è un luogo in cui ci sono sempre meno barriere per le persone con disabilità e in cui tutti possono anche accedere a quel patrimonio di cultura, di storia e di arte che la nostra città può offrire anche a chi viene da altri paesi – ha dichiarato Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche Sociali e Cultura della Salute -. Stiamo lavorando con tutti gli attori del territorio per garantire la rete di servizi per la cura della persona e questa guida è certamente un ulteriore passo in questa direzione”.

“Milano si appresta a iniziare il semestre di Expo e a offrire ai tantissimi turisti che verranno a visitare la nostra città, un palinsesto di eventi davvero unico ed è fondamentale che questi, come tutti i luoghi di arte e cultura, siano accessibili anche per le persone con disabilità – ha dichiarato Filippo Del Corno, assessore alla Cultura -. Questa guida contribuisce certamente a informare milanesi e turisti con disabilità motoria rendere Milano una città ancora più accessibile”.

“La Fondazione Cesare Serono da anni si occupa di disabili, ossia dei loro diritti e della loro qualità di vita – afferma Gianfranco Conti -. Le barriere architettoniche sono da sempre uno dei peggiori nemici per coloro che si muovono con difficoltà. Inoltre, sono un ostacolo che si frappone tra queste persone e le infinite bellezze delle nostre città d’arte. Abbiamo pensato di combinare mobilità, turismo ed arte. La Guida di Milano acquista particolare importanza in occasione dell’Expo, che sta per iniziare. Evento di rilevanza mondiale che, tra i milioni di visitatori previsti, sicuramente annovera un numero significativo di persone con difficoltà motorie”.

Le 110 pagine della guida propongono tre itinerari pedonali che non presentano ostacoli e permettono di scoprire la città in piena autonomia. Tre suggestivi percorsi che, complessivamente, congiungono 15 tra i maggiori punti d’interesse storico, artistico e culturale di Milano. Il primo “Itinerario Duomo” si sviluppa su una distanza di 1,3 km e prende il via dalla piazza simbolo della città, piazza Duomo per snodarsi verso piazza dei Marcanti e la Pinacoteca Ambrosiana, passando per la splendida Santa Maria presso San Satiro e allungarsi verso il Museo del 900 e Palazzo Reale, Gallerie D’Italia e il Museo della Scala.

Il secondo itinerario “Brera/Castello “ di 2.3 km si spinge nel cuore verde di Milano, il parco Sempione. Partendo dall’Acquario Civico, unica testimonianza dell’Esposizione universale del 1906, si giunge ai tesori d’arte custoditi nella Pinacoteca di Brera passando per la Basilica di San Simpliciano e il Castello Sforzesco con le sue collezioni civiche. La terza proposta “l’itinerario delle Basiliche” di 1.7 km condurrà alla scoperta delle Colonne di San Lorenzo e della Chiesa di San Lorenzo Maggiore, passando per corso di Porta Ticinese sino alla Basilica si Sant’Eustorgio con il suo carico di storia e tradizione.

Nella guida sono presenti anche utili indicazioni su preziosi servizi per chi viaggia, ovviamente senza valutazioni di merito, ma solo ed esclusivamente per quanto attiene l’accessibilità. Parliamo di ristoranti, toilette, bancomat, farmacie e le misure delle carreggiate, l’altezza di eventuali gradini presenti e gradi di pendenza delle rampe d’accesso sino alla larghezza degli ascensori, ecc…La guida dedicata a Milano rientra nel più ampio progetto “A Ruota Libera”, dal titolo “Itinerari accessibili: istruzioni per l’uso”, finanziato dalla Fondazione Cesare Serono e pubblicato dalla casa editrice Polaris. Dopo le guide di Milano, Pisa, Lucca e Firenze, seguiranno tutte le più importanti città d’arte italiane.

9 su 10 da parte di 34 recensori A ruota libera, pronta la prima guida di Milano per i turisti con disabilità motoria A ruota libera, pronta la prima guida di Milano per i turisti con disabilità motoria ultima modifica: 2015-04-27T20:22:47+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento