Pisa, Carabinieri in azione in centro raffica di multe per violazioni al codice della strada

È di 43 verbali al codice della strada il risultato della serata di ieri: i Carabinieri del Comando Provinciale di Pisa, nella tarda serata di domenica 26 aprile, hanno predisposto un apposito servizio straordinario di controllo del territorio, con posti di controllo e pattuglie appiedate in centro con l’obiettivo di sanzionare la sosta selvaggia di autovetture e motorini oltre al mancato rispetto di precedenze, corsie preferenziali e semafori rossi. Le zone dove si è concentrata l’attenzione dei militari sono state piazza Guerrazzi, le vie adiacenti a Piazza la Pera e Corso Italia, nonché piazza Sant’Omobono e vie Limitrofe, il lungarno Pacinotti, fino ad arrivare a Piazza Garibaldi.
Alcune autovetture sono state rimosse e una è stata sequestrata in quanto circolava sprovvista di assicurazione. Due autovetture sono state sanzionate in quanto sostavano sugli spazi riservati ad i portatori di handicap senza esporre l’apposito talloncino. Effettuati anche controlli con l’etilometro al fine di contrastare la guida in stato di ebrezza. I controlli alla circolazione stradale, con particolare attenzione per i mezzi a due ruote, verranno ripetuti nei prossimi giorni.

Personale in borghese ha arrestato un cittadino tunisino in Piazza delle Vettovaglie, pedinato dai militari e sorpreso a cedere una dose di hashish ad un ragazzo italiano dell’85.
Il tunisino, presenza abituale negli ultimi mesi in piazza delle Vettovaglie, era già stato arrestato e denunciato più volte sempre per lo stesso reato. Il pubblico ministero ha disposto per l’arrestato il trattenimento in cella di sicurezza.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pisa, Carabinieri in azione in centro raffica di multe per violazioni al codice della strada Pisa, Carabinieri in azione in centro raffica di multe per violazioni al codice della strada ultima modifica: 2015-04-27T13:27:04+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento