Bologna, la marocchina Tellage Hajar picchiata dall’autista del bus

La studentessa diciottenne, italiana ma di origine marocchina, ha denunciato di essere stata aggredita, picchiata e insultata in modo razzista dall’autista di un bus di linea Tper a Castel Maggiore, alle porte di Bologna.

Sull’accaduto indagano i Carabinieri, chiamati dalla giovane donna. L’azienda dei trasporti, intanto, ha ha “sospeso in via preventiva dal servizio il conducente, in attesa delle risultanze della commissione d’inchiesta interna”.

Tellage Hajar, a Bologna è nata e vive da sempre. “Sabato sera – si legge dalle colonne del quotidiano “Il Resto del Carlino” – sono stata aggredita, picchiata e insultata in modo razzista dall’autista dell’autobus 98 che avevo preso per andare da Bologna a Castel Maggiore”.

Sull’episodio indagano i Carabinieri di Castel Maggiore, chiamati dalla ragazza mentre alcuni testimoni fotografavano con il cellulare il mezzo di Tper in fuga. La vittima del pestaggio, dimessa domenica mattina dall’ospedale di Bentivoglio con una prognosi di 40 giorni, ha formalizzato la denuncia in caserma.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento