Serie B, sul terreno del San Nicola sfugge al Crotone la vittoria a pochi minuti dal termine. Il rossoblù Ciano al suo tredicesimo gol

Raffaele-maielloLe cifre le mettiamo all’inizio: Crotone imbattuto da sei giornate (tre vittorie, tre pareggi) il che significa dodici punti conquistati.

Nessuna squadra ha fatto meglio in questa striscia di partite e ciò conferma l’ottimo momento che stanno attraversando gli uomini di mister Drago anche in trasferta. Sul terreno pugliese dello stadio San Nicola potevano interrompere il lungo digiuno dei successi esterni che dura dalla diciottesima giornata (Avellino – Crotone 1-2). Dopo l’ultima prestazione in terra pugliese la salvezza non è più una visione onirica ma una realtà che si sta concretizzando partita dopo partita.

Sul terreno del San Nicola Crotone schierato a tre in difesa per l’assenza del difensore destro Balasa al cui posto è stato schierato il centrocampista Matute. In campo fin dall’inizio Dezi insieme a Suciu e Maiello.

Per il resto dello schieramento nessun altro cambio, rispetto alla precedente partita contro lo Spezia. Fiducia quindi all’attaccante Padovan (autore della doppietta contro i liguri) e agli esterni Ciano e all’ex Stoian.

Mister Nicola già impossibilitato a schierare l’attaccante Ebagua per squalifica, ha preferito rinunciare anche al difensore Calderoni e all’attaccante Caputo sostituiti rispettivamente da Sabelli e De Fendi

Per l’una e l’altra squadra l’incontro doveva essere fatto proprio per continuare a perseguire i rispettivi obiettivi: play-off per i galletti, salvezza per i pitagorici. Il risultato finale ha premiato gli uomini di Drago e allontanato i biancorossi dalla zona spareggi promozione.

Inizio partita prudente e fase di studio per conoscere meglio le intenzioni dei rispettivi avversari. Mister Drago opera subito uno spostamento portando Dezi difensore basso in sostituzione di Matute che torna a centrocampo.

Il primo vero tiro di una certa pericolosità arriva al trentunesimo da parte di De Luca che obbliga Cordaz ad una difficile respinta in angolo.

Quattro minuti dopo è, però, il Crotone a passare in vantaggio con Ciano che mette dentro il pallone in seguito a punizione dal limite per fallo commesso da Schiattarella (ammonito per l’occasione) sullo stesso autore del gol.

Ultimi dodici minuti della prima parte dell’incontro senza affanno da parte del Crotone.

Ripresa con un diverso Bari per la sostituzione, dopo pochi minuti, dello spento centrocampista De Fendi con l’attaccante Caputo per una maggiore spinta offensiva con l’intento di recuperare lo svantaggio.

Arriva anche la prima sostituzione per rossoblù ed è un cambio alla pari: fuori l’attaccante Padovan non all’altezza di altre prestazioni, dentro il collega Torregrossa. Soffre il Crotone per qualche minuto ma senza rischiare troppo. Bari a trazione anteriore con l’uscita del centrocampista Romizi e l’ingresso dell’attaccante Boateng al minuto sessantesimo.

Correzione di schieramento anche da parte di Drago che toglie l’esterno sinistro Stoian e fa entrare il difensore Cremonesi con Dezi a fare il pendolino tra il reparto difensivo e quello mediano per una maggiore copertura in fase di ripiegamento. Il tecnico rossoblù vuole uomini in perfette condizioni fisiche e opera la terza sostituzione facendo entrare Ricci al posto di Ciano affaticato. Ultimo cambio anche per il Bari: fuori l’attaccante Galano, dentro il centrocampista Minale per un centrocampo più accorto che non si presti alle ripartenze degli ospiti.

Mossa azzeccata dal tecnico pugliese giacché è proprio Minala che al minuto ottantottesimo porta in parità l’incontro favorito dalla tattica troppo difensiva del Crotone sul finire dell’incontro.

Come in altre occasioni è stata persa dai rossoblù un’ottima occasione a pochi minuti dal termine per uscire definitivamente dalla zona play-out. Per il Bari sarà ancora più difficile poter pensare a risalire la classifica fino all’ottavo posto. Migliore in campo nel Crotone il portiere Cordaz, per i locali si è trattato di una prestazione insufficiente da parte di tutti. Pessimo l’arbitraggio.

 

Bari            1

Crotone     1

 

Marcatori: Ciano 35°, Minala 88°

 

Bari(4-3-3): Guarna, Schiattarella, Rinaudo,Contini, Sabelli, Romizi (Boateng), Donati, Bellomo, Galano (Minala), De Fendi (Caputo),

De Luca. All. Nicola

 

Crotone (4-3-3): Cordaz, Matute, Claiton, Ferrari, Martella, Dezi, Suciu, Maiello, Ciano (Ricci), Padovan (Torregrossa), Stoian (Cremonesi).

All. Drago

 

Arbitro: Riccardo Ros (Pordenone)

Coll. Alfonso D’Apice (Parma) – Maurizio De Troia (Teramo)

Quarto giudice: Valerio Morini (Roma 1)

Ammoniti: Padovan, Schiattarella, Romizi, Matute, Claiton, Dezi.

Espulsi: Maiello, e dalla panchina il secondo Galluzzo e l’attaccante Stoian

Angoli: 10 a 3 per il Bari

Recupero: 2 e 4 minuti

 

Risultati trentacinquesima giornata

Vicenza – Avellino      1-0

Bari – Crotone             1-1

Brescia – Bologna       1-1

Catania – Trapani        4-1

Cittadella – Carpi        0-1

Frosinone – Pescara    2-1

Modena – Entella        2-0

Vercelli – Livorno       3-3

Spezia – Ternana         0-1

Lanciano – Latina        1-1

Perugia – Varese (lunedì ore 20.30)

9 su 10 da parte di 34 recensori Serie B, sul terreno del San Nicola sfugge al Crotone la vittoria a pochi minuti dal termine. Il rossoblù Ciano al suo tredicesimo gol Serie B, sul terreno del San Nicola sfugge al Crotone la vittoria a pochi minuti dal termine. Il rossoblù Ciano al suo tredicesimo gol ultima modifica: 2015-04-11T17:42:27+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento