Ultimo incontro ad Aosta sulla riorganizzazione della gestione dei rifiuti urbani

Si svolgerà lunedì 30 marzo, alle 18.00, nell’Auditorium della Scuola Media L. Einaudi di Aosta, l’ultimo degli incontri previsti per illustrare alla popolazione la riorganizzazione dei flussi di raccolta dei rifiuti urbani nella nostra Regione a partire dal 1° giugno 2015.

Nel mese di marzo, l’Assessorato del territorio e ambiente ha organizzato, in ogni autorità di SubAto, un incontro rivolto alla popolazione proprio al fine di illustrare, in particolare, l’importanza di operare una corretta raccolta differenziata che consenta non solo di raggiungere la percentuale stabilita dalla legge, ma anche un effettivo avvio al recupero e valorizzazione certa dei rifiuti.

L’Assessore si dichiara soddisfatto circa l’esito degli incontri che hanno visto la partecipazione di cittadini interessati e sensibili al tema della raccolta differenziata dei rifiuti. Nel territorio dell’Autorità di SubAto Mont Rose e nel Comune di Aosta partirà, sempre dal 1° giugno prossimo, la raccolta dell’organico, importante novità conseguente all’approvazione unanime, da parte del Consiglio regionale, dei nuovi indirizzi relativi alla raccolta e gestione dei rifiuti in Valle d’Aosta.

Nell’incontro tenutosi a Pont-Saint-Martin l’interesse per la novità della raccolta dell’organico è stato importante ed è stata quindi un’ottima occasione per dare risposte e chiarire dubbi circa questo nuovo flusso.

L’informazione sulla nuova raccolta dei rifiuti urbani in Valle d’Aosta non si esaurisce con gli incontri effettuati sul territorio; nel mese di maggio ogni famiglia riceverà a casa un opuscolo nel quale saranno indicate, nel dettaglio, le modalità di conferimento delle singole tipologie di rifiuti.

9 su 10 da parte di 34 recensori Ultimo incontro ad Aosta sulla riorganizzazione della gestione dei rifiuti urbani Ultimo incontro ad Aosta sulla riorganizzazione della gestione dei rifiuti urbani ultima modifica: 2015-03-27T01:03:28+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento