Rapina all’Etè di Ottaviano gravissimo il titolare Pasquale Prisco

L’uomo di 30 anni, proprietario del supermercato e protagonista, insieme a suo fratello e a due dipendenti del locale coinvolto in un inseguimento sfociato in una sparatoria cruenta sulla strada statale 268. L’uomo ha ricevuto tre proiettili all’addome e lotta contro la morte all’ospedale di Sarno, dove è stato operato. Ad un dipendente è stata asportata la milza all’ospedale di Nola. Ha il fegato spappolato e problemi al rene. E’ lui il secondo ferito grave di questo conflitto a fuoco da Far West.

I quattro hanno rincorso e raggiunto i malviventi, che hanno rapinato il supermercato Etè che si trova in via Vecchia Sarno. Allertati dagli stessi dipendenti, i fratelli Prisco hanno incrociato l’auto dei rapinatori all’altezza dell’imbocco della 268 ad Ottaviano, in via Ferrovia dello Stato. La macchina dei fratelli Prisco, tra le uscite di Ottaviano e Palma Campania, è riuscita a speronare quella dei banditi. I due imprenditori hanno aggredito i banditi. Gli altri rapinatori hanno sparato all’impazzata riuscendo a fuggire, salendo su un’ambulanza che nel frattempo stata percorrendo la 268 e si era fermata per prestare soccorso.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento