Serie B, il Crotone continua a vincere in casa anche in dieci contro il Brescia. Ciano su rigore e Stoian i marcatori rossoblù

ciano - stoianÈ primavera ma le rondinelle di mister Calori non volano sul cielo dell’Ezio Scida. Ad averlo impedito gli squali di mister Drago al terzo consecutivo risultato utile. Per motivi di classifica entrambe le squadre avevano la necessità di conquistare l’intera posta. Ce la fatta il Crotone ad incamerare tre importanti punti lasciandosi alle spalle il Brescia che da stasera guarderà con maggiore preoccupazione il traguardo della salvezza, e per la sconfitta, e per la penalità dei sei punti.

In casa dei pitagorici è, invece,tornato il giusto entusiasmo per una salvezza che, a differenza di qualche giornata addietro, non è più un miraggio ma dovrebbe essere una realtà se non si verificheranno incidenti di percorso che nel calcio sono dietro l’angolo.

Crotone in campo con due varianti rispetto alla precedente giornata.

Assente il difensore centrale Claiton e il centrocampista Dezi (motivi fisici) sostituiti rispettivamente da Cremonesi e Stoian, quest’ultimo impiegato esterno sinistro.

Mister Calori ha optato per un ampio turnover. Fuori il difensore Antonino Caracciolo, Benali,, Bentivoglio, Da Silva, Corvia per fare posto a Lancini, Budel, H’ Maidat, Sodinha, Caracciolo Andrea.

Primo tempo veloce alla ricerca della giocata a sorpresa da parte degli ospiti. Difesa rossoblù sempre attenta con Cordaz regista della propria zona. In evidenza tra le fila del Brescia il difensore sinistro Zambelli e l’esterno Scaglia. Nel Crotone buona la prestazione di Suciu (un suo tiro al ventitreesimo minuto ha obbligato Arcari ad una difficile respinta dal pallone oltre la traversa) Maiello, Matute, e gliesterni bassi Basala a destra, Martella a sinistra.

Il Brescia cerca sempre la soluzione finale per andare a gol e ci sarebbe riuscito se al minuto quarantaquattro non ci fosse stato il miracolo del portiere Cordaz. La parte migliore della partita il Crotone la esprime nella ripresa facendo sfocio di un buon gioco a centrocampo. Da questo settore del campo sono partite le azioni di gioco che hanno consentito a Stoian di procurarsi il calcio di rigore realizzato da Ciano (dodicesimo gol stagionale) al minuto cinquantaquattro.

L’azione di gioco che ha scosso l’entusiasmo del pubblico al minuto sessantottesimo quando, su assist di Maiello, Stoian mette dentro il secondo pallone con un perfetto tiro al volo di sinistro. Prima rete del rossoblù da quando è in forza al Crotone.

Tutto sembrava filare liscio per la squadra pitagorica se l’arbitro non ci avesse messo lo zampino. Correva il minuto settantasei quando il direttore di gara espelle l’attaccante Torregrossa per un fallo insignificante. L’uomo in più faceva credere ad un Brescia più aggressivo ma così non è stato per la bravura dei locali che hanno saputo chiudere gli spazi agli avversari pur con l’uomo in più.

La paura di non vincere invade il Crotone al minuto al minuto ottantasei dopo che il Brescia accorcia le distanze su calcio di rigore realizzato da Corvia. La massima punizione accordata agli spiti per fallo di manodel difensore Martella. È in ogni casoil Crotone tanto atteso dall’inizio della stagione: padrone del campo e semplicità nell’impostare le giocate pur contro un avversario ostico che a Crotone si giocava l’intera stagione.

Drago in sala stampa: “era una partita drammatica a causa della posta in palio. I miei giocatori hanno saputo interpretarla al meglio e abbiamo sconfitto una squadra che annovera tra le proprie file giocatori di un certo livello. Mi dispiace per l’espulsione di Torregrossa ma il giocatore avrebbe dovuto evitare quell’inutile fallo che gli è cosato lì espulsione. La strada che porta alla salvezza è ancora difficile da percorrere ma stiamo dimostrando che ce la possiamo fare”.

Contestato a fine gara il Brescia dai propri tifosi presenti allo Scida. I giocatori lombardi hanno atteso più del dovuto all’interno del piazzale dello stadio per non incontrarsi con i propri tifosi anche fuori dallo stadio.

 

Crotone     2

Brescia      1

 

Marcatori: Ciano ( R ) 54°, Stoian 68°, Corvia ( R ) 86°

 

Crotone (4-3-3): Cordaz, Balasa, Ferrari, Cremonesi, Martella, Matute, Suciu (Gigli), Maiello, Ciano (Padovan), Torregrossa, Stoian (Ricci).

All. Drago

 

Brescia (4-3-2-1): Arcari, Lancini, Budel, Di Cesare, Zambelli, Quaggiotto (Da Silva), Sestu, Scaglia (Bentivoglio), Sodinha, H’ Maidat, Caracciolo (Corvia). All. Calori

 

Arbitro: Filippo Merchiori di Ferrara

Coll. Alfredo Zivelli (Torre Annunziata) – Tarcisio Villa (Rimini)

Quarto giudice: Vito Mastrodonato (Molfetta)

Ammoniti: Caracciolo, Da Silva

Espulso: Torregrossa 78°

Angoli: 6 a 5 per il Brescia

Recupero: 1 e 5 minuti

Spett. Tot. 4.169 euro 19.477; biglietti 1.180 euro 4.169; abb. 2989 rateo euro 15.372

9 su 10 da parte di 34 recensori Serie B, il Crotone continua a vincere in casa anche in dieci contro il Brescia. Ciano su rigore e Stoian i marcatori rossoblù Serie B, il Crotone continua a vincere in casa anche in dieci contro il Brescia. Ciano su rigore e Stoian i marcatori rossoblù ultima modifica: 2015-03-21T21:01:07+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento