Ruby, incubo finito per Berlusconi la Cassazione conferma assoluzione

Confermata l’assoluzione, che diventa definitiva, di Silvio Berlusconi nel processo Ruby. Il leader di Forza Italia era imputato di concussione per induzione e prostituzione minorile. Condannato in primo grado a 7 anni, era stato assolto in appello. Dopo 9 ore di camera di consiglio, i giudici hanno posto la parola “fine” ad un “doloroso” capitolo giudiziario per l’ex Premier (leggi la sua reazione).

Lo ha stabilito la sesta sezione penale della Corte di Cassazione. I giudici hanno rigettato il ricorso del procuratore generale di Milano Pietro De Petris che aveva chiesto l’annullamento dell’assoluzione.

berlusconi forza italia

Forza Italia esulta. “E’ un’ottima notizia che risarcisce solo in minima parte tutto quello che ha subito Berlusconi e con lui tutti i moderati italiani in questi anni”. Così Giovanni Toti, consigliere politico di Berlusconi, commenta l’assoluzione.

9 su 10 da parte di 34 recensori Ruby, incubo finito per Berlusconi la Cassazione conferma assoluzione Ruby, incubo finito per Berlusconi la Cassazione conferma assoluzione ultima modifica: 2015-03-11T01:52:47+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento