Una delegazione di insegnati della Repubblica Ceca in visita nelle scuole dell’infanzia di Vicenza

Vicenza visita Repubblica CecaFino al 13 marzo le scuole dell’infanzia comunali ospitano una delegazione di insegnanti della Repubblica Ceca nell’ambito del progetto “Educazione per la competitività – formazione e sviluppo professionale degli operatori pedagogici delle scuole materne delle regioni della Boemia del sud, di Pilsen e di Moravia del sud”.

Il progetto ha la finalità d’incrementare e rafforzare le abilità e le conoscenze degli operatori pedagogici nelle scuole dell’infanzia attraverso l’organizzazione e la realizzazione di stage nelle scuole estere, tra cui quelle italiane.

La delegazione è composta da 30 docenti affiancati da 5 interpreti che, durante tutto il periodo di permanenza, suddivisi in piccoli gruppi, rimangono per l’intera giornata scolastica a diretto contatto con i bambini e le rispettive maestre delle sedici scuole comunali.

Durante il periodo di permanenza sono inoltre previste delle visite in alcune realtà del territorio. Giovedì 12 marzo alle 18 la delegazione sarà ricevuta a Palazzo Trissino dal consigliere comunale delegato ai gemellaggi Giancarlo Pesce.

“L’iniziativa offrirà sicuramente un momento di crescita professionale e di confronto – puntualizza l’assessore alla formazione Umberto Nicolai – dato che i nostri istituti scolastici potranno presentare agli operatori pedagogici cechi le loro diverse attività, frutto di un continuo lavoro di ricerca e di azione. Sarà l’occasione per ciascun docente coinvolto di esprimere consapevolezza e competenza educativa, un patrimonio di primaria importanza ormai consolidato nelle nostre scuole dell’infanzia comunali”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Una delegazione di insegnati della Repubblica Ceca in visita nelle scuole dell’infanzia di Vicenza Una delegazione di insegnati della Repubblica Ceca in visita nelle scuole dell’infanzia di Vicenza ultima modifica: 2015-03-10T19:00:36+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento