Roma, Tevere nascono osservatorio e comitato

L’assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Estella Marino, è intervenuta al convegno “Si riparte dal Tevere” tenutosi in Campidoglio per la presentazione dell’Osservatorio del Tevere, nel corso del quale si è costituito il Comitato Promotore per il “contratto di fiume”. L’obiettivo è quello di coinvolgere in un progetto comune tutte le risorse istituzionali, associative e imprenditoriali impegnate nella valorizzazione, sicurezza, vivibilità, manutenzione e decoro del fiume della Capitale.

“Non possiamo permetterci di pensare al Tevere solo quando ci sono le alluvioni”, ha detto l’assessore capitolino Estella Marino, sottolineando la necessità di “interventi di manutenzione e cura per la valorizzazione del fiume come risorsa per i cittadini. Il ‘contratto del fiume’ serve anche a questo, per la necessaria pianificazione dell’attività di tutela del fiume di cui abbiamo bisogno”.

Il comitato, composto da Roma Capitale, Regione Lazio, Ministero dell’Ambiente, Autorità di Bacino, Acea, Municipi attraversati dal Tevere, associazioni e comitati, nasce quindi per facilitare il lavoro dell’Osservatorio. Il progetto è anche “uno strumento indispensabile, dopo lo smantellamento dell’Ufficio Tevere, per il rilancio turistico, culturale e sociale del fiume”. Così il presidente della Commissione Ambiente, Athos De Luca.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, Tevere nascono osservatorio e comitato Roma, Tevere nascono osservatorio e comitato ultima modifica: 2015-03-01T01:08:02+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento