Roma, residence Pietralata Due smobilita

Il piano di smantellamento dei Caat (Centri di Assistenza Alloggiativa Temporanea) comincia “dal più costoso dei residence, quello di Pietralata 2”. Ne dà notizia l’assessore Francesca Danese (Casa e Politiche Sociali). Di oggi la firma del verbale di riconsegna dello stabile.

Delle 36 famiglie alloggiate a Pietralata 2, 33 sono risultate aventi diritto e sistemate dunque in altri centri, “in attesa di soluzioni abitative diverse e del nuovo servizio di assistenza alloggiativa”, prosegue Danese. “Dopo un esame, caso per caso, sono state trovate soluzioni il più possibile rispettose delle esigenze delle persone malate e delle necessità dei bambini in età scolare”.

“E’ un percorso decollato non senza difficoltà”, ha concluso l’Assessore, “che però consentirà alla collettività un risparmio di quasi un milione e mezzo di euro per il 2015. Lo sgombero di Pietralata 2 è il primo passo per il superamento del sistema Caat che finora è costato in media 1700 euro per ciascuno dei 1.930 nuclei familiari assistiti”.

Lascia un commento