Milano, primo sportello di educazione finanziaria per imparare a pianificare le spese

Imparare a pianificare le spese di casa attraverso la buona “amministrazione” dei propri risparmi, limitando gli acquisti inutili e distribuendo le risorse su più obiettivi, a breve e lungo termine, come acquistare un automobile o mettere da parte i soldi per gli studi dei figli, o per quando si diventa vecchi. Ma soprattutto evitando pericolosi disagi economici personali e familiari. Di questo e di molto altro si è parlato alla inaugurazione del primo sportello di educazione finanziaria, aperto per i cittadini presso lo Spazio Agorà in piazzetta Capuana a Quarto Oggiaro.
Lo sportello sarà attivo dal prossimo 3 marzo, tutti i martedì dalle quindici alle diciotto e si potrà andare su appuntamento da fissare verso il servizio di Segreteria sociale di Spazio Agorà aperto tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 14:30 alle 18. Alla inaugurazione dello sportello, organizzata nell’ambito del 4 Forum delle Politiche sociali hanno partecipato l’assessore al Welfare, Pierfrancesco Majorino, il presidente del Consiglio di Zona 8, Simone Zambelli, il sociologo Alessandro Rosina, il presidente di Progetica, Gaetano Megale e Gianluca Alfano, coordinatore delle attività dello Spazio Agorà.

“Dopo una prima esperienza di educazione finanziaria iniziata lo scorso anno, che ha coinvolto un gruppo di dipendenti del Comune di Milano e di Ikea – ha spiegato l’assessore Majorino – questo progetto apre al pubblico partendo da un quartiere di periferia e da uno spazio funzionale molto frequentato dei cittadini. Desideriamo infatti mettere a disposizione di tutti lo opportunità di imparare a gestire le proprie risorse e quelle della famiglia, pianificando le spese nel tempo e mettendosi così al riparo da problemi economici, frutto di acquisti sbagliati, investimenti azzardati o imprevisti”.

Il progetto di educazione finanziaria e lo sportello inaugurato oggi sono realizzati dal Comune di Milano, in collaborazione con Università Cattolica di Milano (Laboratorio di statistica applicata alle decisioni economico aziendali), da Progetica e da UNI.

Le attività dello sportello seguiranno le seguenti fasi:

1) Informazione iniziativa sul territorio mediante attività di comunicazione (Aziende e Famiglie) e diffusione del booklet “Educazione Finanziaria di qualità per tutti”.

2) Acquisizione delle iscrizioni al 1° percorso “Io Welfare” (Villa Scheibler) che prevede incontri settimanali dei cittadini con i trainer, che in prima fase saranno di Progetica. Gli incontri si svolgeranno in 8 settimane, tra marzo ed aprile.

3) Si acquisiscono le richieste di incontro con l’educatore tutor (inizialmente Progetica) e si ha l’attivazione dello sportello (martedì pomeriggio, h. 15 – 18) per il supporto alla realizzazione delle parti relative al Progetto di vita.

4) Aprile-maggio: attivazione del percorso “Tu Welfare” (incontri faccia a faccia tra cittadino ed educatore finanziario) per la definizione del report strategico che implementa i progetti di vita.
Fase a regime (giugno): parallelamente alla fase sperimentale verranno formati e certificati gli operatori trainer e tutor delle organizzazioni sociali che gestiranno in prima persona i percorsi “Io Welfare” e “Tu Welfare. Ci sarà infine una attività di comunicazione intensiva sul territorio (Aziende e Famiglie) e la definizione dei calendari dei percorsi “Io Welfare” ed incontri “Tu Welfare” presso lo sportello.

Per maggiori informazioni è attivo il portale di educazione finanziaria di qualità per il cittadino, www.azione44.io-welfare.it.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, primo sportello di educazione finanziaria per imparare a pianificare le spese Milano, primo sportello di educazione finanziaria per imparare a pianificare le spese ultima modifica: 2015-03-01T19:58:28+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento