Livorno, Hackathon Open Data

In occasione della V edizione dell’International Open Data Day di mercoledì 18 febbraio, il Comune di Livorno, con la collaborazione di ASA SpA e AMFM GIS Italia, ha organizzato un evento che si svolgerà dalle ore 9 alle ore 13 nell’Auditorium “Pamela Ognissanti” di via Gobetti 1 (ex Circoscrizione 1).

L’evento, dal titolo “Hackathon Open data”, è rivolto a chi è interessato a conoscere ed utilizzare dati geografici aperti reperibili in rete.

L’iniziativa, accessibile anche da remoto, sarà un’occasione per confrontarsi sui temi dell’open data georeferenziati, per la realizzazione di servizi innovativi nel campo del sociale, della mobilità e dell’ambiente.

L’iniziativa è infatti rivolta a tutti i cittadini che desiderano proporre idee per l’utilizzo dei dati aperti, che vogliono lanciare progetti di elaborazione dei dati georeferenziati o semplicemente a tutti coloro che vogliono esprimere la propria opinione in merito alla utilità dei dati disponibili in rete in formato aperto.

Con il format dell’Hackaton l’Amministrazione Comunale lancia il proprio programma open data, intraprendendo un percorso di valorizzazione del proprio patrimonio informativo, mettendolo a disposizione del pubblico in formato aperto, liberamente scaricabile e riutilizzabile.

In quest’ottica “Hackathon Open Data” rappresenta un primo passo, per incentivare e sostenere le competenze di chi vuol realizzare servizi a valore aggiunto tramite l’utilizzo dei dati georeferenziati.

“Ormai le nuove tecnologie sono sempre e più accessibili da tutti” – afferma Francesca Martini, assessore all’Innovazione e allo Sviluppo Economico del Comune di Livorno – “Ora dobbiamo impegnarci per sviluppare e incentivare l’industria dei contenuti digitali. Esiste infatti un mercato emergente legato ai nuovi servizi informativi, che ricerca professionalità in grado di costruire con i dati disponibili in rete servizi a valore aggiunto. In questo senso, l’evento di mercoledì 18 febbraio rappresenta anche una prima occasione di confronto per l’amministrazione con la rete delle associazioni, con gli operatori del settore e con i cittadini, che consentirà di valutare l’effettiva utilizzabilità dei dati georeferenziati ad oggi resi disponibili in rete, e di tracciare strade condivise per l’istituzione e il progressivo popolamento del portale open data comunale.
Credo che la costruzione di Livorno smart city debba iniziare proprio dal reperimento e dalla valorizzazione dei dati” – prosegue l’assessore Martini – “Occorre avviare un lavoro di ricerca, di analisi e sviluppo di servizi informativi innovativi che l’amministrazione ha il dovere di alimentare attraverso una sempre più capillare messa a disposizione dei dati in suo possesso. Ciò è possibile solo in una logica di rete e di condivisione”.

L’evento si aprirà con i saluti del sindaco Filippo Nogarin, cui seguirà l’attivazione dei collegamenti da remoto con Agenzie, istituti Universitari e altri enti che partecipano all’iniziativa. Seguirà l’apertura dei lavori con sessioni pratiche di utilizzo di open data gestiti con software di tipo sia open source che proprietario.

“Hackathon Open data” è rivolto principalmente a esperti di Open data geografici, ma avrà comunque un’organizzazione tale da permettere anche agli interessati non esperti di essere coinvolti.

Si concluderà con la stesura di un report nel quale saranno sintetizzati i risultati dell’hackathon che sarà diffuso nel corso dell’International Open Data Day.

Sarà possibile partecipare sia personalmente che in connessione da remoto, iscrivendosi entro il 15 febbraio attraverso un apposito form accessibile dalla Rete Civica: comune.livorno.it.
Per contatti e informazioni è disponibile l’indirizzo email: affarigenerali@comune.livorno.it.

9 su 10 da parte di 34 recensori Livorno, Hackathon Open Data Livorno, Hackathon Open Data ultima modifica: 2015-02-13T01:51:04+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento