Fabbrico si stringe alla famiglia di Zahra Ahmad morta a 11 anni per l’otite

81

La piccola pakistana è rimasta vittima di complicazioni cliniche probabilmente legate a una grave forma di otite, che nell’ultima settimana gli aveva procurato uno stato febbrile con temperatura fino a 38-39 gradi.

E’ stata la mamma, Sajka Noree, a scoprire che la figlia maggiore, era priva di vita. Sconvolta, ha subito chiamato il marito, Mukhtar Ahmad, operaio in una azienda di Campagnola, padre di altre due figlie e di un figlio, tutti in età scolare. Ma non c’è stato nulla da fare.