Bologna, Turrita d’argento al pasticciere Gino Fabbri

Il sindaco Virginio Merola ha incontrato il maestro pasticciere bolognese Gino Fabbri, “reduce” con la sua squadra dalla vittoria nella Coppa del Mondo di Pasticceria (Coupe du Monde de la Patisserie) di Lione. Per quest’ultimo incredibile successo e per onorare una grandissima carriera il primo cittadino premia Gino Fabbri con la Turrita d’argento.

Virginio Merola e Gino Fabbri

Di seguito dichiarazione del Sindaco Virginio Merola. “Con grande piacere ho stretto la mano al maestro pasticciere Gino Fabbri. Come Sindaco di Bologna ho deciso di premiarlo con la Turrita d’argento, il riconoscimento che il Comune riserva alle personalità che si distinguono per l’eccellenza nelle arti, nella scienza, nella cultura.

In questi giorni, davvero tanti bolognesi hanno espresso la loro gioia per la vittoria di Gino Fabbri e la sua squadra nella Coppa del Mondo di Pasticceria (Coupe du Monde de la Patisserie).

La sua carriera, dalla gavetta fino all’Olimpo della gastronomia è un esempio di imprenditorialità e sapere fare artigiano. Un orgoglio per Bologna Città del cibo e per l’Italia intera”.

Lascia un commento