Bari, il sindaco Decaro assegna le prime tre deleghe operative ai consiglieri ed incontra i dirigenti

Il sindaco metropolitano, Antonio Decaro, questa mattina, ha formalmente comunicato, come previsto dallo statuto, ai Sindaci della Conferenza metropolitana ed ai Consiglieri metropolitani l’assegnazione delle prime tre deleghe operative ad altrettanti Consiglieri.

Si tratta della delega al Bilancio e Programmazione economica, agli Affari Generali e ai Rapporti con il Consiglio attribuita ad Alfonsino Pisicchio (consigliere comunale di Bari). “Mi è sembrato doveroso – afferma Decaro – partire dall’impegno e dall’equilibrio, già unanimemente apprezzati nella fase statutaria dal consigliere Pisicchio, e sono certo che la sua esperienza ci consentirà di organizzare, nel migliore dei modi, questa fase, così difficile, di start up dei nuovi organi metropolitani”.Due giovani consiglieri Francesca Pietroforte (presidente del consiglio comunale di Acquaviva delle Fonti) e Giuseppe Valenzano (consigliere comunale di Rutigliano) gestiranno, invece, rispettivamente la delega ai Beni culturali e all’Attuazione del programma, e quella alla Promozione e coordinamento dello sviluppo sociale, compresi i servizi alla persona, lavoro e formazione professionale.

“In questa fase delicata e complessa di avvio del nuovo Ente – continua il sindaco metropolitano – verificherò la disponibilità di tutti a dare il proprio contributo, fattivo e leale, a prescindere dalle appartenenze politiche e dalle liste in cui sono stati eletti, per definire in modo condiviso la struttura sulla quale costruire la sfida ambiziosa, innovativa ed impegnativa della Città metropolitana. Mi limito, per ora, al conferimento di queste deleghe con l’impegno, nei prossimi giorni, non solo a completare il quadro delle competenze, in attesa che il Consiglio regionale approvi la legge di riordino delle funzioni, ma anche a convocare le prime adunanze di Consiglio e Conferenza, al fine di dare impulso alla attività amministrativa su scala metropolitana nell’interesse condiviso di promuovere i valori e le visioni che caratterizzano la nostra comunità”.

Lascia un commento