Giffoni Valle Piana, Salvatore Varavallo uccide la moglie Giustina Copertino poi si toglie la vita

Domenica di sangue nel Salernitano. Un uomo di 35 anni ha sparato all’ex moglie al culmine di una lite. Poi si è ucciso. I due sono entrambi morti poco dopo il ricovero in ospedale. E’ successo all’esterno delle piscine del Club Fiore, a Campigliano, frazione di Giffoni Valle Piana dove era in corso una gara di nuoto.

A sparare è stato Salvatore Varavallo, 35 anni, nato a Caserta; la moglie si chiamava Giustina Copertino, 29 anni, di Caserta. L’uomo avrebbe agito con la pistola d’ordinanza, si tratterebbe di un militare.

Salvatore Varavallo è arrivato al club sportivo di Giffoni, dove il figlio della coppia era impegnato in una gara di nuoto. Prima ha esploso alcuni colpi contro la Bmw del suocero, che non era nella vettura. Poi ha chiamato la moglie, le ha ingiunto di uscire fuori e le ha sparato contro alcuni colpi. Mentre la donna veniva soccorsa, ha ricaricato l’arma e poi l’ha rivolta contro se stesso.

9 su 10 da parte di 34 recensori Giffoni Valle Piana, Salvatore Varavallo uccide la moglie Giustina Copertino poi si toglie la vita Giffoni Valle Piana, Salvatore Varavallo uccide la moglie Giustina Copertino poi si toglie la vita ultima modifica: 2015-02-01T12:13:45+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento