Nazismo, Angela Merkel ricorda che i milioni di vittime sono una colpa della Germania

La cancelliera ha ricordato i perseguitati del nazismo, deportati e uccisi. “E’ una vergogna i milioni di vittime sono una nostra colpa. Noi abbiamo la responsabilità di mantenere la memoria di quello che è avvenuto. La Merkel ha ribadito che “è una vergogna che alcune persone in Germania vengano ancora offese solo perché di religione ebraica”. Ma il Paese non tollera nemmeno le “parole d’odio contro chi cerca protezione da noi”, i richiedenti asilo.

Lascia un commento