No alla liberazione anticipata di Silvio Berlusconi

Il parere negativo è stato espresso dall’ufficio esecuzione della Procura di Milano in relazione alla richiesta di liberazione anticipata di 45 giorni, avanzata da Silvio Berlusconi nell’ambito dell’affidamento in prova ai servizi sociali di un anno concesso in seguito alla condanna definitiva per il caso Mediaset. Il parere non è vincolante per la decisione del giudice di sorveglianza.

Lascia un commento