Padiglione Italia Expo 2015 sbarca a Pisa oggi alla Leopolda

Ecco quali sono e che progetti hanno le 17 start-up che animeranno il workshop “La scienza e la tecnologia al servizio dell’alimentazione sostenibile”, tappa pisana del road show per il Padiglione Italia di Expo 2015, che si terrà oggi alla Leopolda.
Expo 2015 a Pisa, programma:
9.30-12.30: i progetti di robotica educativa per le scuole
14.30-18.30: startup pisane, tra tecnologia e alimentazione
18.30: aperitivo e doppio concerto gratuito

Expo
Le startup
Mindfood – Chiara Cecchini & Duccio Tatini
Il progetto consiste in un’applicazione mobile che incorpora un contapassi (che sfrutta una tecnologia già presente negli smartphone): il “cammino” effettuato durante la giornata viene trasformato in moneta digitale spendibile in un mercato selezionato di produttori e rivenditori di generi alimentari biologici e locali. In uno slogan “muoversi di più per mangiare meglio”.
Tasteet (Discover great food) – www.tasteet.com
Tasteet è un innovativo servizio online che rivoluziona l’approccio con cui gli utenti cercano dove andare a mangiare, consentendo di scoprire nuovi ristoranti partendo dal piatto che desiderano mangiare. Inoltre è un utile strumento anche per i ristoratori: registrandosi su Tasteet.com hanno accesso ad una dashboard personale dove poter creare e gestire il proprio menu digitale. I menù creati possono essere integrati sul sito web e sulla pagina Facebook del ristorante ed ogni singolo piatto sarà ricercabile anche sui motori di ricerca.
UFoody (Il gusto a portata di click) – www.ufoody.com – Vincenzo Longo
UFOODY è un grande mercato online dentro casa tua, dove puoi trovare solo il meglio delle più grandi eccellenze agroalimentari. Offre una selezione dei migliori prodotti agroalimentari attraverso un processo di collaborazione e fiducia con le migliori realtà del settore, mettendo a disposizione tale patrimonio di gusto, qualità e buon vivere per tutti quelli che come noi amano il mangiar Bene. L’obiettivo è essere la prima Community di amanti del buon cibo e partner globale nel web per le imprese agroalimentari italiane.
GeoFood – www.geofood.info – Cesare Di Notte
GEOfood è una piattaforma web e app in cui le aziende agroalimentari possono caricare contenuti approfonditi sui loro prodotti e permette di consultare tali contenuti anche all’atto dell’acquisto (tramite scansione via smartphone o tablet del barcode / QRcode in etichetta) e di geolocalizzare i produttori e i fornitori di ingredienti e materie prime.
Doise
DOISE è start-up specializzata in Data Analytics., composta da un team multidisciplinare con esperti di marketing, data scientist e sviluppatori. Offresoluzioni guidate da analisi quantitative e progetta risposte efficaci e personalizzate che favoriscono la crescita del business grazie a strumenti tecnologici, algoritmi, modelli statistici e predittivi avanzati sviluppati in house.
Travel appeal
Travel Appeal è una startup incubata da HFarm, che si occupa di comunicazione digitale e big data analytics per il mondo del turismo. Travel Appeal Index è il “motore” realizzato da Travel Appeal per raccogliere e analizzare i dati delle destinazioni e, attraverso un algoritmo proprietario, fornire un punteggio normalizzato. Il TAI è composto da un crawler per raccogliere i dati e da un engine semantico per l’interpretazione degli stessi. Travel Appeal Index è alla base di svariati prodotti per l’analisi e il monitoraggio della reputazione sul web di strutture ricettive, città, regioni e territori.
FoodMicroteam
Spin-off Università degli Studi di Firenze (http://www.unifi.it/vp-10052-foodmicroteam.html) FoodMicroTeamsi rivolge alle aziende del settore agroalimentare che producono bevande e alimenti fermentati e che sono interessate a valorizzare la qualità dei loro prodotti. Grazie a FoodMicroTeam, queste aziende hanno la possibilità di appaltare il settore ricerca e sviluppo ad un gruppo di esperti (biologi, chimici, tecnologi alimentari, agronomi, enologi) capaci di fornire il supporto tecnico-scientifico necessario per risolvere problemi di processo, innovare processi e/o prodotti oppure migliorare la qualità di quelli già esistenti.
Officina Mediterranea – Guido Del Gizzo
Officina Mediterranea è un’azienda di trasformazione agroalimentare che ha sviluppato linee di processo e di lavorazione certamente originali,e liminando l’impiego di conservanti, coloranti, antiossidanti o aromi.
Startup selezionate dalla lista dell’Università di Pisa Leggi la notizia
TreeCity
Il progetto TreeCity ha l’obiettivo di giungere alla definizione di criteri e strategie per la scelta di specie ornamentali legnose da impiegare nella progettazione delle aree urbane del futuro e nella riqualificazione delle esistenti. I risultati di TreeCity sono utili ai soggetti interessati alla gestione dell’ambiente urbano, quali amministratori comunali, pianificatori e imprenditori operanti nel mondo del verde ornamentale, per stabilire le migliori strategie di gestione della vegetazione per migliorarne le potenzialità di rimozione degli inquinanti e di mitigazione del cambiamento climatico.
Pomodori Superbio
Uno studio multidisciplinare, finanziato dall’Università di Pisa con fondi dedicati a progetti interdisciplinari di frontiera, condotto da docenti delle Facoltà di Agraria, Medicina e Scienze, e pubblicato sulla rivista scientifica internazionale British Journal of Nutrition ha rivelato le proprietà salutistiche di pomodori biofertilizzati con i loro simbionti naturali. Il microbiota aumentava il valore nutrizionale e nutraceutico dei frutti, che contenevano concentrazioni più elevate di Calcio (15%), Potassio (11%), Fosforo (60%) e Zinco (28%), e incrementava del 18,5% i livelli di licopene, un potente antiossidante. Questo studio ha rappresentato un esempio di produzione ecologica e sostenibile del cibo, capace di ridurre l’uso di fertilizzanti chimici e pesticidi, ottenendo cibo di alta qualità e con alto valore nutraceutico, un tema di grande interesse sociale, fortemente richiesto da consumatori e produttori.
Formaggio e salute
La ricerca ha sviluppato nuove conoscenze sull’alimentazione animale che hanno consentito di modificare la composizione del grasso del latte e del formaggio da esso prodotto, aumentando il contenuto di alcuni acidi grassi funzionali quali l’acido linoleico coniugato, l’acido alfa-linolenico e l’acido vaccenico. Il formaggio così modificato nella sua componente lipidica è stato utilizzato per uno studio clinico con soggetti ipercolesterolemici. L’assunzione di 90 g al giorno di pecorino sperimentale da parte dei soggetti in prova, non solo non ha comportato alcun aumento della colesterolemia, ma, al contrario, ha indotto una diminuzione significativa, seppur di modesta entità (circa il 10%) del colesterolo LDL.
La produzione di vini di elevata qualità senza aggiunte di solfiti
L’individuazione di una tecnologia di vinificazione innovativa che non prevede l’addizione di solfiti, ha permesso di produrre vini di elevata qualità e strettamente legati al loro territorio di origine. In particolare è stata sviluppata e realizzata una linea di lavorazione che prevede sia l’impiego di un fermentatore innovativo che assicura la voluta dissoluzione nel mosto/vino dei composti aromatici e biologicamente attivi presenti nell’epidermide dell’uva, che la presenza nell’atmosfera dell’intera linea di lavorazione di una miscela gassosa che permette di evitare l’utilizzo di anidride solforosa o di solfiti.
L’utilizzo della neve carbonica nella produzione di olio extravergine di oliva di elevata qualità
L’addizione diretta dell’anidride carbonica allo stato solido alle olive prima della frangitura rappresenta l’operazione fondamentale che caratterizza questo nuovo sistema di estrazione (brevetto numero: IT1405173-B). L’addizione di questo criogeno ha consentito di incrementare del 9% circa la resa di estrazione e del 6% il contenuto in tocoferoli (vitamina E) nell’olio estratto mentre quello in polifenoli pur evidenziando un incremento medio del 5% appare affetto da un’elevata variabilità che ne pregiudica la significatività statistica. Rispetto al prodotto ottenuto adottando una tecnologia più tradizionale, l’olio estratto in presenza del criogeno, evidenzia alla degustazione profumi e aromi più variegati, complessi e prettamente varietali.
Database viticolo italiano e universal vitis database
L’applicazione sviluppata e amministrata dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali dell’Università di Pisa, è stata utilizzata per la realizzazione del Database Viticolo Italiano (it.grapedb.it; www.vitisdb.it), in lingua italiana e inglese, che coinvolge 23 istituzioni di ricerca italiane, nel quale sono riportate le descrizioni ampelografiche (morfologia, foto dei principali organi della pianta), fenologiche (di sviluppo) e produttive delle varietà di viti presenti in Italia (piattaforma ampelografica italiana), le informazioni storiche, la diffusione e le caratteristiche tecnologiche. Inoltre, sono riportati i profili dei marcatori molecolari a DNA, fingerprint univoco di ciascuna varietà. Il database è stato ufficialmente riconosciuto come banca dati, ottenendo il codice ISSN (ISSN 2282-006X).
Proposta di creazione sistema informatizzato per la gestione del pericolo nelle imprese alimentari attraverso procedure basate sull’HACCP
Si propone di creare uno strumento informatizzato che consenta: di uniformare quanto più possibile i sistemi di governo dei pericoli nelle imprese alimentari; di disporre di sistemi di controllo affidabili, semplici e comunque misurati alle dimensioni dell’impresa; a tutte le imprese l’accesso a livelli professionali idonei con costi controllati; di disporre di strumenti di riesame rapidi, affidabili e facilmente accessibili.
New entries
Azienda agricola I. Galliani: prodotti di agricoltura sociale
L’azienda Agricola di Galliani ha come attività principale dell’azienda è quella dell’elicicoltura con la costruzione di un allevamento su un estensione di 7000 mq. di terreno, in una parte del quale trovano collocazione 20 recinti che possono ospitare circa 11.000 Kg di prodotto; o meglio oltre un miliardo di chiocciole. Studi scientifici di settore hanno dimostrato che la bava pura di chiocciola possiede proprietà rigenerative ed antiossidanti, nutrendo i tessuti della pelle umana migliorandone tono ed elasticità.
Dispositivi per test rapidi per valutazione potere antiossidante e proprietà nutraceutiche negli alimenti CNR Pisa
Obiettivo della startup è la produzione di dispositivi portatili, economici e rapidi da utilizzare nell’analisi di alimenti ad alto valore nutrizionale, con potenziale effetto nutraceutico. Il mercato di riferimento è composto da industrie alimentari, aziende agricole, aziende biologiche, organismi di controllo e certificazione alimenti bio e/o di qualità. Al momento lo stadio di viluppo vede un prototipo di strumentazione basato su spettroscopia UV/vis e fluorescenza è in fase di realizzazione, grazie alla collaborazione con un’Azienda privata.

9 su 10 da parte di 34 recensori Padiglione Italia Expo 2015 sbarca a Pisa oggi alla Leopolda Padiglione Italia Expo 2015 sbarca a Pisa oggi alla Leopolda ultima modifica: 2015-01-22T11:42:08+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento