Annullato il decreto di scioglimento del consiglio comunale di Cirò

Lo ha deciso il Tar del Lazio. L’Ente era stato sciolto per condizionamenti della criminalità organizzata nell’ottobre 2013. Il Tar del Lazio ha ordinato il ripristino degli organi elettivi.

La sentenza è subito efficace e pertanto da oggi torna in carica il sindaco Mario Caruso, il cui ricorso, predisposto dagli avvocati Antonio Senatore e Francesco Gaetano Scoca, è stato accolto.

Il Tar ha ritenuto insussistenti i rapporti parentali tra amministratori e esponenti del “locale” di ‘ndrangheta di Cirò e si pone in linea con una precedente decisione del Tribunale di Crotone che aveva respinto la proposta di incandidabilità dell’ex sindaco, di un ex assessore e di due ex consiglieri.

Lascia un commento