A Tursi si parla di ambiente e risparmio energetico

Sarà presentato nella sala consiliare del municipio di Tursi, il 19 gennaio, alle ore 18,30, il bando regionale “Contributi per interventi di risparmio energetico su unità abitative private”. L’iniziativa pubblica è organizzata dall’associazione culturale Radici Motrici, per informare i cittadini “su un tema importante come quello dell’ambiente e del risparmio energetico, che in questo caso potrebbe portare dei benefici economici ai lucani”. Interverranno Giuseppe Grieco, presidente dell’associazione culturale Radici Motrici, e Franco Labriola, componente consiglio di amministrazione Sel (Società energetica lucana), che illustrerà il bando. Coordina il giornalista Leandro Domenico Verde.

La richiesta di contributo è riservata a chi risiede, in qualità di proprietario o a qualsiasi altro titolo, nella unità abitativa per la quale si intende intervenire. Per venire incontro alle fasce sociali più deboli, nella graduatoria per la concessione dei contributi, sarà data priorità a chi versa in condizioni di disagio. La valutazione sarà effettuata in base ai parametri Isee (Indicatore situazione economica equivalente) e i contributi arrivano fino al 100% a fondo perduto. Sono diversi gli interventi che si possono eseguire: dall’installazione degli impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica all’installazione degli impianti solari per la produzione di acqua calda per usi sanitari, dagli interventi di miglioramento delle prestazioni energetiche dell’involucro edilizio a quelli per ottimizzare la resa degli impianti di climatizzazione invernale, fino all’installazione di sistemi di riscaldamento alimentati a biomasse combustibili. Si tratta, dunque, di una serie di misure finalizzate a ridurre il costo dell’energia, con indubbi benefici sulla salute e sull’ambiente.

9 su 10 da parte di 34 recensori A Tursi si parla di ambiente e risparmio energetico A Tursi si parla di ambiente e risparmio energetico ultima modifica: 2015-01-18T02:21:28+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento