Arrestato Giovanni Licciardi attuale reggente dell’omonimo clan di Secondigliano-Miano

L’arresto da parte dei Carabinieri è stato eseguito su ordine di carcerazione per associazione a delinquere di stampo mafioso emesso il 15 gennaio dalla corte di appello di Napoli.

Giovanni Licciardi, 37 anni, deve ancora espiare una pena residua di un anno, 11 mesi e 27 giorni di reclusione per associazione a delinquere di stampo mafioso, reato risalente al dicembre 2005.

Il presunto boss è stato individuato e arrestato a corso Secondigliano a bordo si una smart guidata da un uomo di 29 anni del posto.

Lascia un commento