Roma, legati con la Jihad indagati 10 stranieri islamici residenti in Italia

Iscritti nel registro degli indagati una decina di stranieri di fede islamica, residenti in Italia, sospettati di avere legami con la Jihad. Il reato ipotizzato è associazione sovversiva con finalità di terrorismo.

L’inchiesta della Procura di Roma è partita dall’attività in Rete degli indagati, tra cui conversazioni via web e accessi a siti integralisti. I dieci non comporrebbero una cellula ma sarebbero considerati “cani sciolti”.

Lascia un commento