La Spezia, Isotta Danese muore a 19 anni tra le braccia del padre

Un malore l’ha strappata alla vita in pochi istanti. Una morte terribile e inspiegabile, quella di Isotta Danese, diciannovenne spezzina, studentessa del Liceo Scientifico “Pacinotti”.

E’ mancata improvvisamente, stroncata da un malore mentre si trovava a casa del padre. Isotta Danese ha perso conoscenza, cadendo di peso sul letto della camera. E’ stato proprio il padre, imprenditore edile, a cercare di salvare la figlia. Ha provato a rianimarla disperatamente, nell’attesa dei soccorsi, praticandole il massaggio cardiaco nella speranza che potesse tornare a respirare.

Per quasi un’ora i medici hanno provato a rianimare il cuore della studentessa prima di constatarne il decesso.

La madre di Isotta, raggiunta dalla terribile notizia mentre si trovava al lavoro, ha raggiunto immediatamente l’ospedale. Stessa cosa hanno fatto i colleghi di lavoro, del padre e della madre, che si sono stretti attorno alla famiglia in questo momento difficile.

Lascia un commento