Bellaria Igea Marina, ottantenne morta in casa per le esalazioni di monossido di carbonio

Un caminetto lasciato acceso nella notte è stato fatale per una pensionata 81 anni residente a Bellaria Igea Marina, sulla riviera riminese, trovata ormai priva di vita dai Carabinieri e dai Vigili del Fuoco entrati nella sua abitazione.

Ad allertare le forze dell’ordine è stata una vicina di casa che non vedendo uscire la donna ha provato a bussare e non ottenendo risposta si è preoccupata. L’anziana viveva da sola: suo marito è morto l’anno scorso e non aveva figli. A Bellaria vivono alcuni suoi parenti.

Lunedì verrà effettuata l’autopsia, disposta dal pm di turno

Lascia un commento