Natale in cella per Massimo Bossetti, visita della moglie Marita Comi

«L’uomo accusato di aver ucciso Yara Gambirasio ha affermato che “questo non è Natale con tutto il rispetto per quelli che sono qui con me, la mia casa è un’altra”. La moglie, Marita Comi, e i tre figli (13, 10 e 8 anni) hanno ottenuto un permesso straordinario, fuori dai giorni canonici di visita nel carcere di Bergamo. Si tratta del primo Natale dietro le sbarre del muratore di Mapello.

Massimo Bossetti è fiducioso. Gli esperti del Ris di Parma hanno depositato la loro relazione sui due automezzi sequestrati, la Volvo V40 grigia e il furgone cassonato Iveco Daily, su indumenti e attrezzi di lavoro dell’indagato. Passati e ripassati con Luminol e Crimescope, non hanno rivelato alcuna traccia biologica di Yara. Tuttavia un furgone uguale al suo è stato filmato una decina di volte, fra le 18 e le 18.47.

9 su 10 da parte di 34 recensori Natale in cella per Massimo Bossetti, visita della moglie Marita Comi Natale in cella per Massimo Bossetti, visita della moglie Marita Comi ultima modifica: 2014-12-25T09:43:32+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento