Al PalaDozza la Del Monte Coppa Italia SuperLega Final Four

Bologna torna ad essere per due giorni la capitale del volley nazionale per la Del Monte Coppa Italia SuperLega Final Four in programma  il 10 e 11 gennaio prossimo, per il secondo anno consecutivo, al PalaDozza. Sabato 10 le due semifinali (ore 16 e ore 18.30), quindi domenica 11 gennaio la finalissima (ore 17) che assegnerà il trofeo. Tutte le gare saranno trasmesse in diretta su RAI Sport 1 e sui canali esteri partner della Lega Pallavolo.

Soddisfatto l’assessore allo Sport Luca Rizzo Nervo: “Siamo fieri di questa scelta di riproporre a Bologna un evento importante come questo, dopo il grande successo della scorsa stagione. Siamo sicuri che i bolognesi, e non solo, risponderanno ancor più positivamente ad uno spettacolo di questo livello”.

FinalFour_Zaytsev

Due le novità tecnologiche che saranno presenti durante gli incontri. La prima riguarda il Video Check, un evoluzione della macchina che mostrerà per la prima volta anche le immagini del tocco del muro. La seconda saranno i tablet a disposizione degli allenatori, i quali, tramite un collegamento bluetooth ed un’applicazione progettata da Data Project, potranno chiamare tempi, sostituzioni, richiedere la verifica del Video Check e controllare la formazione comunicando direttamente con il referto elettronico e con lo schermo in dotazione alla coppia arbitrale.

Alla Del Monte Coppa Italia SuperLega Final Four sarà presente l’Associazione “Giacomo Sintini” che si propone di raccogliere fondi e aiuti da destinare alla ricerca medica in campo onco-ematologico e che allestirà al PalaDozza un corner informativo dove sarà possibile anche acquistare il libro di Giacomo Sintini “Forza e Coraggio”, oltre a numerosi gadget dell’Associazione.

9 su 10 da parte di 34 recensori Al PalaDozza la Del Monte Coppa Italia SuperLega Final Four Al PalaDozza la Del Monte Coppa Italia SuperLega Final Four ultima modifica: 2014-12-24T07:40:27+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento