Fano, arrestato Filippo Trotta accusato di 17 colpi in 3 mesi

Sono i furti attribuiti al fanese di 33 anni. Filippo Trotta è stato arrestato su ordine del Gip in base alle indagini condotte dai Carabinieri di Fano. I militari erano sulle sue tracce dallo scorso agosto e hanno collegato alcuni furti ai danni di esercizi commerciali per la maggior parte di generi alimentari, dove l’uomo si introduceva spesso utilizzando un piede di porco per scardinare gli infissi. Per identificarlo sono state determinanti le telecamere di alcuni negozi svaligiati.

Il primo furto accertato risale al 26 agosto al panificio Bellocchi di Rosciano, mentre l’ultimo è del 23 novembre al Polvere di Caffè di Sant’Orso, ma si ritiene che ci sia la mano del trentenne in molti altri colpi, come quelli al circolo Acli di Sant’Orso del 10 dicembre 2014 e alla frutteria “Frescofrutta” in via Flaminia del 20 dicembre.

Nell’ottobre scorso era stato arrestato in flagranza di reato per un furto a Cattolica ma non aveva cessato di commettere reati contro il patrimonio.

Secondo le indagini dei Carabinieri, in ogni occasione portava via soprattutto soldi dai registratori di cassa, sigarette, gratta e vinci e a volte persino generi alimentari. Nei confronti di Trotta, il giudice per le indagini preliminari Raffaele Cormio ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, chiesta dal pubblico ministero Valeria Cigliola.

Lascia un commento