Giovanisì. Contributi per la casa in affitto il 31 gennaio scade il nuovo bando

La Regione Toscana all’interno del programma Giovanisì promuove il quinto bando per l’assegnazione di contributi in sostegno ai giovani tra i 18 ed i 34 anni che vogliono uscire dalla famiglia grazie all’affitto di un’abitazione tutta per loro. Il bando è rivolto ai giovani residenti in Toscana da almeno 2 anni ed è possibile presentare domanda come singolo, come coppia o in altra forma di convivenza.

Giovani

E’ previsto un contributo variabile da 1.800 a 4.200 euro all’anno per tre anni (da un minimo di 150 ad un massimo di 350 euro al mese) a seconda delle fasce di reddito e tenendo conto della presenza e del numero di figli. Nei quattro precedenti bandi casa di Giovanisì sono stati beneficiati 4.083 giovani con l’attivazione di 3182 contratti di affitto attivati.

I requisiti di reddito necessari prevedono un ISEE della famiglia di origine (genitori e parenti compresi quelli considerati affini, come i suoceri, entro il secondo grado) che non deve superare i 40.000 euro mentre il limite massimo di reddito IRPEF dei richiedenti è di 35.000 euro per i singoli; 45.000 euro in caso di coppie; 55.000 in caso di tre o più richiedenti.

Lascia un commento