L’uccisione di Loris è un fatto tremendo e disumano

Così il vescovo di Ragusa, Paolo Urso, nell’omelia del funerale di Loris Stival nella chiesa di San Giovanni Battista a Santa Croce Camerina. “Un bambino non può morire perché un altro essere umano si è arrogato il diritto inesistente di togliergli la vita”.

Il Vescovi si interrogato su “Come si può uccidere un bambino? Solo un folle, un pericoloso folle, può compiere un tale gesto. Un folle che deve essere fermato”.

Lascia un commento