Bologna per Telethon, 25 anni di matatone di solidarietà vissute #ognigiorno

Il 12, 13 e 14 dicembre nelle piazze di Bologna e provincia torna Telethon, la maratona di solidarietà che si rinnova da 25 anni per dare voce e volti a chi #ognigiorno combatte contro una malattia genetica rara. L’Unione Italiana lotta alla distrofia muscolare, le associazioni di volontariato bolognesi, i circoli Arci, l’Auser, l’Anffas, il Camper Club Italia e l’ASD Bitone allestiranno i banchetti di Telethon, e distribuiranno sciarpe, cuori di cioccolato e gli altri prodotti solidali.

Ci saranno anche diversi spettacoli a cominciare dal prossimo che si terrà Giovedì 11 Dicembre a Budrio presso il teatro Consorziale, con lo spettacolo di Natale organizzato dal centro protesi Inail per la partecipazione straordinaria di Giorgio Comaschi e Tita Ruggeri,

I giorni della maratona vedranno protagonisti il circolo Arci Benassi, l’ASD Bitone e Uisp Lega Ciclismo che organizzeranno domenica 14 dicembre presso l’Arci Benassi l’Ottavo Raduno MTB Escursionistico, il Decimo Cicloraduno di Natale, e il raduno per Auto e Moto d’Epoca. Sabato pomeriggio in via Indipendenza si terrà una parata di Samba di Afoeira, che si conluderà al banchetto Telethon in piazza Re Enzo.

La ricerca di Telethon vuole essere uno sforzo collettivo di tutti per non dimenticare tutte quelle persone, bambini e adulti affetti da malattie genetiche e le loro famiglie che spesso si sentono sole e non riescono ad attivarsi in prima persona. Per aiutarli ad avere una vita dignitosa e cercare di sconfiggere assieme oltre alle malattie l’indifferenza che la nostra società riserva verso chi non è perfetto.

Bologna in questi 25 anni ha dato molto aiutando così la Ricerca di Telthon a trovare una cura a malattie finora pensate incurabili. Come la ADA-Scid, Leucodistrofia Metacromatica e Sindrome di Wiskott Aldrich. Molte altre malattie genetiche rare stanno venendo studiate dai ricercatori di Telethon anche nella nostra provincia e presto molte altre famiglie potranno essere aiutate.

Lascia un commento