Cgil su ex percettori di ammortizzatori in deroga

La notizia diffusa, secondo la quale, gli ex percettori di ammortizzatori in deroga, riceveranno solo a gennaio 2015 il pagamento dei 476 euro netti mensili, previsti dall’accordo fortemente voluto da Cgil Cisl Uil e legati alla frequenza di corsi di formazione nei mesi di novembre e dicembre, ci allarma non poco.

La Dgr 1299 del 2014, che ha stanziato i fondi necessari per i 1484 lavoratori usciti dalla platea (938 in provincia di Potenza e 546 in provincia di Matera) in seguito alle modifiche introdotte da un decreto interministeriale dello scorso 4 agosto, ha sancito che il 90% delle risorse, peraltro già disponibili, viene versato dalla Regione alle Province in seguito a comunicazione, da parte delle stesse province, di avvio delle attività.

E’ quanto dichiara per la Segreteria Regionale Cgil Basilicata Anna Russelli.

I 476 euro netti al mese, necessariamente vincolati alla frequenza di corsi di formazione, vanno erogati alla fine del mese di frequenza: tanto sancisce la Dgr 1299. Chiediamo pertanto che le Province predispongano tutto quanto necessario per erogare prima di Natale, almeno una mensilità ai lavoratori.

Le province devono erogare entro Natale le somme spettanti ai lavoratori. Non è accettabile alcuna altra ipotesi. Una politica che non riesce a garantire la dignità minima ai propri cittadini non è degna di questo nome.

9 su 10 da parte di 34 recensori Cgil su ex percettori di ammortizzatori in deroga Cgil su ex percettori di ammortizzatori in deroga ultima modifica: 2014-11-29T02:54:52+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento