Mugnano di Napoli, botti arrestato Benito Liccardo

Il napoletano di 58 anni è finito in manette per fabbricazione e commercio abusivo e per detenzione illegale di materiale esplodente e di genere vietato. In un deposito di Benito Liccardo, i Carabinieri hanno scoperto un vero e proprio arsenale, con più di 30 mila “botti” e petardi, pronti per essere venduti.

I Carabinieri hanno sequestrato 1,8 tonnellate di botti detenuti illegalmente a Mugnano di Napoli.

9 su 10 da parte di 34 recensori Mugnano di Napoli, botti arrestato Benito Liccardo Mugnano di Napoli, botti arrestato Benito Liccardo ultima modifica: 2014-11-28T09:01:36+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento