San Michele Salentino, ruba corrente per 16 anni arrestato Nicola Miccoli

Nel 1998 l’Enel aveva disattivato il contatore dell’abitazione  ma lui avrebbe continuato ad usufruire abusivamente dell’allaccio alla corrente elettrica. E’ il motivo per cui il pugliese di 46 anni di San Michele Salentino, Nicola Miccoli, è stato arrestato dai Carabinieri e posto ai domiciliari.

L’accusa è di furto di elettricità. Il consumo non pagato ammonterebbe a circa 17 mila euro. L’uomo, commerciante di olive, viveva in una abitazione dotata di ogni comfort.

Lascia un commento