Vicenza, tassa rifiuti a gennaio il bando per aiutare le famiglie in difficoltà

Nuovi aiuti dell’amministrazione a chi fa fatica a pagare la tassa sui rifiuti sono stati decisi dal consiglio comunale che ha previsto 50 mila euro come fondo di solidarietà. La giunta comunale ora ha stabilito i criteri con i quali questi fondi saranno erogati tra chi farà domanda di partecipazione al bando che uscirà a gennaio 2015.
“L’operazione di quest’anno – ha dichiarato l’assessore alla comunità e alle famiglie Isabella Sala – punta ad allargare la platea degli aventi diritto, senza riservare i contributi solo a chi ha un Isee inferiore alla soglia di povertà, e che proprio per questo motivo è già seguito dai servizi sociali, ma anche a nuclei familiari che pur avendo un reddito più alto, si trovano ugualmente in grave stato di precarietà economica”.
Per questo motivo saranno ammessi al contributo sulle spese sostenute per la TARI nel 2014 coloro che hanno un Isee calcolato con i redditi 2013 fino a 7.821,53 euro, cioè superiore del 20% rispetto al limite della soglia di povertà. Saranno inoltre ammessi coloro che avendo un Isee calcolato con i redditi 2013 fino a 11.782,29 euro (80% in più rispetto alla soglia di povertà) si trovino o si siano trovati per almeno 6 mesi nell’anno 2014 in stato di disoccupazione, cassa integrazione o mobilità.
In graduatoria avranno più punteggio le famiglie con figli minori, gli anziani, le famiglie con invalidi.
I contributi concessi dal Comune quest’anno risulteranno come detrazioni nella prima bolletta utile del 2015.
Nel 2013 per questo stesso tipo di agevolazione avevano presentato domanda 644 nuclei ed erano stati erogati 642 contributi; nel 2012 – quando però per i rifiuti vigeva un’altra tassazione – su 710 domande ne erano state accolte 705.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, tassa rifiuti a gennaio il bando per aiutare le famiglie in difficoltà Vicenza, tassa rifiuti a gennaio il bando per aiutare le famiglie in difficoltà ultima modifica: 2014-11-20T07:19:34+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento