Venezia, l’assessore Isi Coppola decaduta dalla carica di consigliere regionale

Lo ha deciso la Corte d’appello di Venezia accogliendo il ricorso presentato dall’avvocato Mariagrazia Romeo per conto di Luca Rossetto, un cittadino sostenitore di Renzo Marangon, il “rivale” della consigliera di Forza Italia. La Corte ha anche condannato Isi Coppola a pagare una sanzione amministrativa di 110 mila euro, oltre a circa 20 mila euro spese di lite.

La decisione dei giudici arriva dopo una battaglia giudiziaria durata oltre quattro anni, avviata dal ricorso con il quale Rossetto ha denunciato che Isi Coppola ha speso, per la campagna elettorale del 2010, la somma di 255 mila euro a fronte di un tetto di 40 mila dichiarato ufficialmente, con conseguente violazione di legge.

L’assessore potrà ricorrere per Cassazione, ma nel frattempo la sentenza è esecutiva, salvo che i giudici d’appello non decidano di sospenderla in attesa del pronunciamento della Suprema Corte. Della sentenza deve in ogni caso prendere atto il Consiglio regionale “ratificando” la decadenza della Coppola e provvedendo alla surroga di un nuovo consigliere: al posto dell’attuale assessore dovrebbe entrare in Consiglio il primo dei non eletti, Renzo Marangon, esponente di Forza Italia.

9 su 10 da parte di 34 recensori Venezia, l’assessore Isi Coppola decaduta dalla carica di consigliere regionale Venezia, l’assessore Isi Coppola decaduta dalla carica di consigliere regionale ultima modifica: 2014-11-20T03:57:30+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento