Torino, attentato a Sinagoga di Gerusalemme il cordoglio del sindaco Fassino

“In queste ore buie per Israele e per il suo popolo desidero manifestare la vicinanza e la solidarietà della Città di Torino e mia personale di fronte a un massacro che indica a quale abisso di dolore e di sofferenza possano condurre l’odio e il fanatismo”.

Si apre con queste parole la lettera che il Sindaco Fassino ha mandato questa mattina a Renzo Gattegna, Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, a Naor Gilon, Ambasciatore Israeliano a Roma e a Giuseppe Segre Presidente della Comunità Ebraica di Torino, esprimendo il proprio cordoglio per l’attentato a Gerusalemme.

“Nessuna ragione politica – continua il Sindaco- , ideologica o religiosa può giustificare una violenza così inaudita. E’ dovere di ogni coscienza civile reagire per riaffermare libertà, tolleranza, rispetto di ogni persona quali unici valori su cui fondare la convivenza civile di ogni società e un mondo di pace.”

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento