Premio Thalia 2014, vincono Adduce e De Mare

Il sindaco di Matera, Salvatore Adduce per “la passione e l’impegno a favore di Matera Capitale della Cultura Europea 2019” e il presidente di Confcommercio Potenza, Fausto De Mare per “la passione e l’impegno a favore dell’impresa turistica di qualità e per la cultura dell’ospitalità” sono i vincitori del Premio Thalia 2014.

Lo annunciano gli organizzatori dell’evento, che in una nota fanno sapere che “la cerimonia di consegna dei riconoscimenti dedicati alla Musa Thalia, simbolo dell’ospitalità avverrà sabato 29 novembre in occasione del Festival di Potenza, nell’Auditorium del Conservatorio Gesualdo Da Venosa.

“Per il gruppo di lavoro del Centro Studi Thalia, incaricato di vagliare le candidature che provengono dagli operatori del settore – sottolineano il presidente Piero Scutari e il segretario Arturo Giglio – quest’anno non c’è stato alcun problema per la scelta. Vogliamo caricare di significato questa edizione del Premio per candidare Matera a diventare la capitale della “vacanza slow (lenta)”, un modello di turismo fortemente innovativo. Le immagini suggestive che rievocano i Sassi di Matera, al pari dei sapori dei piatti della tradizionale cucina locale sanno prendere i turisti per occhi e gola. Mobilità dolce, benessere, accessibilità universale: sono questi i settori su cui scommettere di più come destinazione d’attrazione per i nuovi viaggiatori, proprio quei target che sono considerati meno sensibili alla crisi dei consumi perché con maggiore possibilità di spesa”.

Altri riconoscimenti Thalia saranno conferiti al Comitato per la Chiesa di Sant’Antonio (conosciuta come San Bartolomeo) di Ripacandida “che si batte per il recupero del bene artistico e religioso”, allo chef Nino Vaccaro “per la passione e la creatività a favore della cucina lucana, all’Associazione Coop. Betania per l’impegno di solidarietà sociale”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Premio Thalia 2014, vincono Adduce e De Mare Premio Thalia 2014, vincono Adduce e De Mare ultima modifica: 2014-11-19T11:53:46+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento