Nozze gay cavallo di Troia

63

Lo ha affermato il presidente della Cei, il cardinale Angelo Bagnasco, in riferimento alle nozze gay. Le “nuove figure” di famiglia “hanno l’unico scopo di confondere la gente e di essere una specie di cavallo di Troia di classica memoria. I figli non sono oggetti né da produrre né da pretendere o contendere, non sono a servizio dei desideri degli adulti: sono i soggetti più deboli e delicati, hanno diritto a un papà e a una mamma”.