Messina, confiscati beni per 50 milioni riconducibili a Giuseppe Scinardo

Il provvedimento di primo grado è stato eseguito dalla Dia di Catania. Confiscati beni per 50 milioni riconducibili a Giuseppe Scinardo, ritenuto dagli inquirenti uomo di fiducia del capomafia Sebastiano Rmpulla.

La confisca, emessa dal Tribunale di Catania, riguarda società, ditte, numerosi immobili, vaste distese di terreno e svariati fabbricati.

9 su 10 da parte di 34 recensori Messina, confiscati beni per 50 milioni riconducibili a Giuseppe Scinardo Messina, confiscati beni per 50 milioni riconducibili a Giuseppe Scinardo ultima modifica: 2014-10-31T07:09:00+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento