Urban Water Footprint, workshop internazionale il 30 ottobre ai Chiostri di Santa Corona

Giovedì 30 ottobre alle 15 nella Sala conferenze ai Chiostri di Santa Corona si terrà il workshop internazionale “Urban Water Footprint, esperienze e buone pratiche e sfide per il futuro”.
Durante il pomeriggio verranno presentati i risultati più importanti del progetto URBAN_WFTP – “Introduzione all’approccio Water Footprint (WFTP) in aree urbane per monitorare, valutare e migliorare l’utilizzo di acqua”, finanziato nell’ambito del Programma Central Europe e che si concluderà entro il 2014, finalizzato allo sviluppo di un approccio comune da applicare nelle aree urbane. Al progetto, finanziato dalla Comunità Europea partecipano per l’Italia il Comune di Vicenza insieme a Fondazione Centro Produttività Veneto, Università di Padova, Acque Vicentine e Centro Idrico di Novoledo.
Durante il workshop sarà così possibile condividere le esperienze e le migliori pratiche realizzate e sostenere lo scambio della conoscenza e l’applicazione dell’approccio “Impronta idrica” in altri paesi Europei.
Fra i relatori internazionali ci sarà il Dr. Ashok Kumar Chapagain, coideatore dell’approccio “Water Footprint” e Direttore Scientifico del “Water Footprint Network”. Significativa sarà inoltre la presenza del Dr. Vasilis Kanakoudis, professore associato dell’Università della Tessaglia in Grecia, che da tempo si occupa dei problemi di scarsità d’acqua e dei costi dell’impronta idrica. Importanti infine saranno gli interventi dei partner di progetto: Alessandro Manzardo dell’Università di Padova che illustrerà il progetto Urban_WFTP e i responsabili dei tre UWFLab di Wroclaw (Polonia), Innsbruck (Austria) e Vicenza che presenteranno le diverse prospettive di utilizzo dell’approccio impronta idrica a livello urbano.
Sono stati invitati a partecipare le Università, i gestori della risorsa acqua, i consorzi di bonifica, le Municipalità, le Autorità di Bacino, le aziende sviluppatrici di impiantistica e apparecchiature del settore idrico, gli studi di progettazione, le organizzazioni che si occupano di ambiente e i policy makers coinvolti nella gestione ambientale a livello urbano.
Il workshop è inoltre aperto a tutti i cittadini che desiderano partecipare.

Programma
Alle 15 il workshop si aprirà con i saluti di Antonio Dalla Pozza, assessore alla progettazione e sostenibilità urbana del Comune di Vicenza, Antonio Scipioni, Docente dell’Università di Padova, e Antonio Girardi, Direttore della Fondazione Centro Produttività Veneto
Si susseguiranno gli interventi “L’impronta idrica nel contesto normativo” (ore 15.30) di Ashok Kumar Chapagain, Direttore scientifico, Water Footprint Network; “Il progetto Urban_WFTP: obiettivi e risultati” (ore 15.50) di Alessandro Manzardo, Università degli Studi di Padova – Dipartimento di Ingegneria Industriale; “I laboratori Urban Water Footprint lab sviluppati nella rete Central Europe: approcci e prospettive” (ore 16.40) di Anna Kolonko, MPWiK, UWFlab di Wroclaw, Christin Haida, alpS, UWFLab di Innsbruck, Danilo Guarti, Comune di Vicenza, UWFLab di Vicenza; “Integrare i costi dell’impronta idrica e di carbonio nel concetto del recupero dei relativi ai servizi idrici (direttiva 2000/60/EC): principi base per il calcolo e la loro corretta allocazione sociale” (ore 17.10) di Vasilis Kanakoudis, Università della Tessaglia.
Alle 17.40 si aprirà il dibattito.

Informazioni: fondazione Centro Produttivià Veneto – Area Innovazione, 0444994725-994710, areainnovazione@cpv.org.

9 su 10 da parte di 34 recensori Urban Water Footprint, workshop internazionale il 30 ottobre ai Chiostri di Santa Corona Urban Water Footprint, workshop internazionale il 30 ottobre ai Chiostri di Santa Corona ultima modifica: 2014-10-29T02:47:43+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento