Milano, Expo in Città 2015 in calendario oltre 7.000 appuntamenti

ll Sindaco di Milano Giuliano Pisapia e il Presidente della Camera di Commercio Carlo Sangalli hanno presentato a Palazzo Marino la prima selezione delle iniziative che andranno a costituire il programma di Expo in Città 2015, il palinsesto che animerà la vita dell’area metropolitana milanese durante il semestre dell’Esposizione Universale. 184 giorni speciali e pieni di sorprese, che faranno di Milano la città dove essere il prossimo anno.

expocitta2

Ad oggi, molti operatori italiani e stranieri hanno già presentato sul sito expoincitta.com il proprio progetto. Il Comitato di Coordinamento di Expo in Città, a una prima selezione, ha approvato oltre 200 iniziative che daranno vita a circa 7.000 appuntamenti quotidiani tra mostre, concerti, spettacoli, convegni scientifici, eventi sportivi, festival, rassegne, manifestazioni sui temi agroalimentari e sociali, iniziative ed eventi pubblici e privati in “edizione speciale Expo”: appuntamenti già inseriti in questa prima release del calendario di Expo in Città 2015.

Da sottolineare l’interesse dimostrato anche da numerosi Paesi e città estere, molte gemellate con Milano, a essere protagonisti anche di Expo in Città pur avendo una presenza sul sito espositivo. Dalla Francia alla Cina, dall’Austria al Giappone all’Indonesia; da Barcellona a Shanghai, da Melbourne a Birmingham: solo per fare qualche esempio. E molti altri progetti sono in arrivo dai quattro punti cardinali, per un’Expo diffusa nella Grande Milano con un programma unico coordinato con la società Expo e che entrerà nel palinsesto ufficiale di Expo Milano 2015: un’assoluta innovazione nella storia delle Esposizioni Universali.

La cabina di regia, creata dal Comune di Milano e dalla Camera di Commercio per coordinare e promuovere l’offerta di eventi, ha così concluso una prima fase di raccolta e selezione. Un lavoro che non si ferma qui ed è costantemente in progress, anche con la segnalazione di nuove locations pubbliche e private (a oggi sono 500) disponibili per la realizzazione di eventi da parte degli operatori e con percorsi facilitati.

Sportello Expo in Città. Per centralizzare, semplificare e informatizzare tutte le richieste provenienti dagli operatori, il Comune di Milano ha creato lo “Sportello Expo in Città”, che ha l’obiettivo di migliorare e facilitare i rapporti tra operatori e Pubblica Amministrazione sul fronte delle procedure autorizzatorie che oggi fanno capo a diversi Settori e Direzioni del Comune. A partire dal 18 novembre, tutti coloro che durante il semestre di Expo (1° maggio–31 ottobre 2015) vogliono organizzare eventi in città potranno accedere a un’unica sede, non solo per ricevere supporto e orientamento, ma anche per presentare le diverse istanze necessarie ad ottenere le autorizzazioni e licenze richieste. Per consentire inoltre agli operatori di programmare al meglio, le richieste di occupazione di suolo pubblico possono essere presentate da 9 mesi prima dell’evento.
Gli operatori potranno sempre – fino al 1° maggio 2015 e anche durante il semestre dell’Esposizione – contribuire con le loro proposte ad arricchire il palinsesto di Expo in Città 2015 e, al tempo stesso, l’attrattività e la vivacità di Milano.

Un “logo musicale” dedicato. Expo in Città avrà anche una colonna sonora, un “logo sonoro” che accompagnerà la promozione di tutto il palinsesto, sostenendo la campagna di comunicazione istituzionale delle iniziative collegate. Il brano, composto ad hoc da Giovanni Sollima, è un regalo del grande musicista, compositore e violoncellista alla città ed è stato registrato due settimane fa al Teatro Dal Verme dall’Orchestra I Pomeriggi Musicali diretta dal Maestro Carlo Boccadoro per Edizioni Casa Musicale Sonzogno.

Expo in città genera anche altri progetti. Expo in città ha infatti siglato con Confcommercio Milano una convenzione per la realizzazione del progetto “Ambassador”, che vede gli esercizi commerciali farsi ambasciatori di Expo in città, diventando infopoint e punti di riferimento per i cittadini e turisti. I negozi che decidono di aderire al progetto diffonderanno il brand Expo in città con vetrofanie, loghi, insegne e metteranno a disposizione dei clienti materiale informativo su Expo in città e sull’Esposizione Universale. Per poter aderire, i commercianti dovranno impegnarsi al rispetto di un decalogo finalizzato a migliorare l’accoglienza del visitatore. Tra i punti del decalogo: disponibilità all’apertura nel periodo estivo, aperture straordinarie, conoscenza della lingua inglese, informazione sulle attrazioni turistico/culturali della città, particolare attenzione all’informazione trasparente sui prezzi ai visitatori stranieri. Il progetto, appena avviato, ha già raccolto 250 adesioni.

“Con ‘Expo in Città’ Milano coglie direttamente le opportunità dell’Esposizione Universale e guarda oltre l’orizzonte del 2015. – ha dichiarato Carlo Sangalli, presidente Camera di commercio di Milano -Questo progetto innovativo è a sua volta catalizzatore di altre iniziative come ‘Ambassador’, con il quale gli esercizi commerciali diventano punti informativi di Expo e protagonisti dell’accoglienza globale. ‘Expo in Città’ sarà una grande eredità di Expo e darà a Milano il brand del dinamismo imprenditoriale e culturale riconoscibile nel mondo”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, Expo in Città 2015 in calendario oltre 7.000 appuntamenti Milano, Expo in Città 2015 in calendario oltre 7.000 appuntamenti ultima modifica: 2014-10-27T18:23:25+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento