Mantova, stop ai licei sportivi. Delibera in giunta entro fine novembre

Incontro oggi a Palazzo di Bagno in vista dell’adozione del Piano provinciale di dimensionamento scolastico e Piano dell’Offerta per l’anno scolastico 2015/2016.

La Provincia infatti entro il prossimo 30 novembre dovrà deliberare l’atto e inviarlo poi in Regione. “Scopo di questo tavolo – ha spiegato in apertura dei lavori la vice presidente della Provincia con delega all’istruzione Francersca Zaltieri – è la condivisione di criteri e linee progettuali”.
E’ stata poi la stessa numero due di Palazzo di Bagno, affiancata dall’assessore provinciale alla formazione professionale Elena Magri, a fare il quadro sulla situazione degli istituti superiori e degli istituti comprensivi virgiliani.
Per quanto riguarda i secondi, le autonomie sottodimensionate, quelle cioè che non raggiungono il parametro minimo dei 600 studenti, sono Ponti sul Mincio (575 allievi), Moglia (564 studenti) e Rodigo che si ferma a 544 alunni. Se per le prime due sembra prossima una soluzione, in particolare Moglia avrebbe già proposto una fusione con San Benedetto Po (arrivando così a 606 studenti), più problematica appare ancora la situazione di Rodigo.
Per quanto riguarda gli istituti superiori non sono state evidenziate particolari situazioni di sottodimensionamento o di sovradimensionamento. Si è però discusso della richiesta del Distretto di Guidizzolo e di alcuni sindaci del distacco del liceo artistico di Guidizzolo da quello di Mantova. La proposta avanzata da un gruppo di amministratori e spiegata nell’incontro di oggi dal sindaco di Guidizzolo Sergio Desiderati, prevederebbe il passaggio dell’ex istituto d’arte intitolato al maestro “Dal Prato“ con il “Liceo Gonzaga” di Castiglione delle Stiviere. Dal tavolo, con in primis la dirigente dell’Ufficio Scolastico Patrizia Graziani e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, è partito un invito a fare un ragionamento complessivo e a valutare insieme la soluzione migliore senza snaturare il lavoro fatto in passato per creare poli formativi omogenei.
Un eventuale distacco dell’istituto di Guidizzolo con migrazione verso il polo liceale del Gonzaga di Castiglione comporterebbe la perdita di autonomia anche per il liceo artistico di Mantova. E’ emersa anche durante l’incontro la disponibilità a studiare soluzioni organizzative e amministrative alternative a quelle attuali.
Ribadita l’impossibilità di attivare nuovi indirizzi di liceo scientifico sportivo.
Forte infine l’invito a tutti i dirigenti scolastici a migliorare l’attenzione per l’accoglienza verso gli alunni diversamente abili. Non è mancato nemmeno un accenno ai problemi che sta incontrando l’istruzione permanente per gli adulti di recente attivazione. “E’ un’autonomia a tutti gli effetti e sempre più ci sarà bisogno di rientro in formazione per gli adulti” ha rimarcato il provveditore Graziani.
Infine un accenno all’iter che la Provincia sta seguendo per la stesura del Piano dell’offerta: raccolta proposte avanzate da Centri di Formazione professionale e istituti scolastici e analisi della ricerca sugli esiti occupazionali degli alunni usciti delle scuole virgiliane.
Obiettivo avere il tutto pronto entro il 30 novembre (per eventuali modifiche al Piano ci sarà poi tempo sino al 31 gennaio 2015).

9 su 10 da parte di 34 recensori Mantova, stop ai licei sportivi. Delibera in giunta entro fine novembre Mantova, stop ai licei sportivi. Delibera in giunta entro fine novembre ultima modifica: 2014-10-27T18:07:54+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento