Bari, Albo degli scrutatori domande entro il 30 novembre

L’Ufficio Elettorale – Ripartizione Servizi Demografici ricorda che, fino al 30 novembre prossimo, è possibile presentare la domanda per iscriversi all’albo degli scrutatori di seggio elettorale. L’iscrizione all’albo è condizione necessaria per la nomina degli scrutatori effettivi e supplenti che la Commissione Elettorale effettua prima di ogni consultazione. Per l’iscrizione è necessario essere elettori del Comune di Bari e aver assolto all’obbligo scolastico.
Sono esclusi dalle funzioni di Scrutatore di seggio elettorale: i dipendenti del Ministero dell’Interno, delle Poste e Telecomunicazioni e dei Trasporti, gli appartenenti alle Forze Armate in servizio, i medici provinciali, gli ufficiali sanitari e i medici condotti; i segretari comunali ed i dipendenti comunali addetti al servizio elettorale nonché i candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione.

Le domande possono essere presentate personalmente, mediante esibizione del documento di riconoscimento, presso l’ufficio Elettorale, in via Cairoli n. 2, aperto al pubblico dal lunedì al venerdì (ore 9,00 – 13,00) e il martedì pomeriggio ( ore 15,30 – 17,30).

Possono, altresì, essere inviate, con allegata la copia del documento di riconoscimento, a mezzo fax al n° 080 – 5772136; a mezzo posta elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo elettorale.comunebari@pec.rupar.puglia.it; a mezzo posta ordinaria da recapitare a: Ufficio Elettorale via Cairoli, 2 – 70122 , Bari.

Per informazioni, è possibile contattare l’Ufficio Elettorale del Comune di Bari, dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 14, il martedì anche dalle 15 alle 18, ai seguenti numeri telefonici: 080/5772114; 080/5772120.
In allegato fac simile della domanda di iscrizione.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bari, Albo degli scrutatori domande entro il 30 novembre Bari, Albo degli scrutatori domande entro il 30 novembre ultima modifica: 2014-10-27T01:40:40+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento