Genova, l’avvio del progetto Ecodipendenti con il sindaco

Doria ecodipendentiIniziata l’avventura degli “ecodipendenti”, un progetto del Comune di Genova per la cura e il mantenimento del verde pubblico. All’appuntamento anche il sindaco Marco Doria che ha così commentato la sua partecipazione all’iniziativa: “È’ un’iniziativa doppiamente positiva, per coloro che la fanno e per il risultato che porta alla città'”.

Nella prima giornata il personale è stato diviso in due squadre, ognuna con 17 “ecodipendenti” in servizio, che si prenderanno cura del verde dei due dei principali parchi storici cittadini, Villetta Di Negro e Villa Grimaldi a Nervi. Dopo un giro dove gli esperti del settore hanno spiegato le caratteristiche della flora esistente nei siti, si è passati alla fase operativa con la distribuzione delle attrezzature e del vestiario di sicurezza.

Per quanto riguarda villetta Di Negro, le operazioni di manutenzione previste sono legate soprattutto al controllo delle infestanti, ma anche alla pulizia generale dell’area. Saranno interessate dall’intervento degli “ecodipendenti” la zona del parterre con le sue piante di bambù, il “vialetto alla cascata”, soggetto a forte umidità e a crescita di abbondanti infestanti, tra le quali la Parietaria fortemente allergenica, e il “viale della Rimembranza”, nei pressi dei busti originali posti dal marchese Di Negro, che verrà predisposto per un futuro allestimento con iris in varietà.

Al Roseto di villa Grimaldi, anch’esso oggetto di un recente restauro, tra rosai, vialetti pavimentati in “calcestre” ed aree a prato verranno svolte le normali operazioni di manutenzione ordinaria e pulizia: gli “eco dipendenti” si dedicheranno quindi al controllo delle infestanti, ma anche alla “scerbatura” manuale tra i rosai, alla raccolta foglie, al livellamento “calcestre” dei vialetti e alla rimonda dal secco dei rosai. Tutte operazioni semplici e poco impegnative dal punto di vista sia fisico che tecnico, ma che avranno immediatamente un grande riscontro in termini di estetica ed efficacia.

Lascia un commento