Lectio magistralis di Andrea Carandini e presentazione della guida del Museo Archeologico Regionale

L’Assessorato dell’istruzione e cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta informa che si svolgerà mercoledì 1° ottobre, alle ore 18.00, nel salone delle manifestazioni di Palazzo Regionale ad Aosta, la lectio magistralis del professore emerito Andrea Carandini, noto archeologo e Presidente del FAI-Fondo Ambiente Italiano.

Organizzata in collaborazione con il FAI Delegazione di Aosta, nell’ambito degli eventi per le celebrazioni del Bimillenario della morte dell’Imperatore Ottaviano Augusto, la lectio magistralis di Andrea Carandini è dedicata al primo imperatore di Roma, grande uomo della storia che  seppe ridare identità, unità e speranza al popolo romano ripartendo dalle sue origini, mitiche e storiche. Uomo di grande forza e abilità politica, Ottaviano Augusto fu l’unico capace di porre fine ai sanguinosi decenni di guerre interne che avevano consumato la Repubblica romana e a inaugurare la nuova stagione politica dell’Impero, diventando l’artefice della nuova Roma. Queste sono le ragioni per cui Ottaviano Augusto risulta oggi essere uno dei più significativi e conosciuti personaggi della storia romana a cui Carandini invita a rivolgere lo sguardo per riscoprire chi siamo e da dove veniamo così da ripartire dalla crisi attuale con una chiara visione del futuro, condizione essenziale per una rinascita. Scrive Carandini in La Roma di Augusto in 100 monumenti (Edizioni Utet, 2014) Si può trarre un insegnamento da Augusto? Da una crisi gravissima è possibile risorgere, rimandando il tempo della decadenza, che è possibile procrastinare anche se mai scongiurare. Per risorgere non bisogna ripartire dal nulla. Bisogna piuttosto scrutinare la tradizione, facendo rivivere le parti buone dimenticate, obliterando le parti inutili e inventando una missione per un presente e futuro, che per la Roma di Augusto è  durato cinque secoli.

«E’ per noi un grande onore – dichiara l’Assessore all’istruzione e cultura, Emily Rini – ospitare in Valle d’Aosta una lectio magistralis del professor Carandini per celebrare la figura dell’Imperatore Ottaviano Augusto in occasione del bimillenario della sua morte.

L’iniziativa intende sensibilizzare i cittadini ai temi legati alla romanità, ma anche promuovere le ricche testimonianze dell’età Augustea presenti nella nostra regione grazie anche alla pubblicazione della Guida del Museo Archeologico Regionale, un documento molto importante per conoscere le nostre origini e guardare verso il futuro.»

L’evento sarà l’occasione per presentare il volume  MAR – Museo Archeologico Regionale – Guida Contesti Temi curato dalla Soprintendenza per i beni e le attività culturali che, partendo dai reperti esposti nelle sale museo offre un quadro aggiornato e scientifico sull’archeologia in Valle d’Aosta.

Dalla Guida in cui sono descritti sia i reperti sia le scelte museali degli allestimenti del museo, si passa alla descrizione dei Contesti di provenienza dei medesimi: i siti appunto, molti dei quali sono ora visitabili, in città e sul territorio, e sono aperti al pubblico. La terza parte, infine, è dedicata ai Temi in cui vengono approfonditi argomenti quali l’epigrafia e i culti attinenti alla società romana, aspetti della quotidianità, il sistema monetario piuttosto che le collezioni o le funzioni proprie di un museo. Dal 1° ottobre il volume, di 272 pagine, corredato da un ricco e aggiornato apparato iconografico e planimetrico interamente a colori, edito da Musumeci Editore e impaginato dallo Studio Tranti, sarà in vendita presso il bookshop del Museo Archeologico al costo di 15 Euro.

9 su 10 da parte di 34 recensori Lectio magistralis di Andrea Carandini e presentazione della guida del Museo Archeologico Regionale Lectio magistralis di Andrea Carandini e presentazione della guida del Museo Archeologico Regionale ultima modifica: 2014-09-26T09:59:17+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento